Scuola - 13 marzo 2023, 11:28

Scambio culturale e amicizie: l'esperienza a Cap d'Ail degli studenti canellesi del Pellati

Riceviamo e pubblichiamo il resoconto di un viaggio culturale effettuato dai ragazzi in una riserva naturale protetta

Scambio culturale e amicizie: l'esperienza a Cap d'Ail degli studenti canellesi del Pellati

Noi della classe 2^El, alcuni studenti delle due prime del linguistico e altri del biennio del liceo turistico di Canelli abbiamo passato cinque giorni all'interno di una riserva naturale protetta nella località costiera di Cap d'Ail (Francia del sud) col fine di migliorare le nostre capacità comunicative nella lingua francese, ma anche di vivere un’esperienza di crescita personale.

Le mattinate sono state dedicate allo studio, infatti trascorrevamo quattro ore (dalle 8:30 alle 12:30 circa-considerando una pausa di 30 minuti) in classi divise secondo il nostro livello (da A2 a B1) con un insegnante del luogo, quindi madrelingua francese. Al termine delle lezioni pranzavamo e successivamente, dopo una pausa di circa un'ora, prendevamo il bus per andare a visitare luoghi significativi: Nice, Saint-Paul de Vence, Musée oir, Jardin exotique d'Èze et la parfumerie "Fragonard".

Alla sera, dopo la cena sempre in struttura (purtroppo), partecipavano alle attività serali (discoteca, karaoke, quiz, ecc), organizzate dal centro.

Infine alle 22.00 circa andavamo nelle nostre stanze per andare a dormire (ovviamente non andavamo davvero a dormire, ma chiacchieravano almeno fino a mezzanotte).

In conclusione posso dire da parte mia e di tutti coloro con cui ho avuto modo di parlare del viaggio che è stata un’esperienza molto arricchente e che ci è dispiaciuto tanto andarcene.

Abbiamo fatto amicizia con molti ragazzi anche di altre classi o di altre scuole (persino con studenti spagnoli); anche condividere la stessa stanza con coetanei è stata una splendida esperienza che ha migliorato le nostre capacità sociali e ci ha permesso di mettere in pratica le nostre capacità comunicative e la fiducia in noi stessi. Perciò a nome mio e dei miei compagni, grazie alla nostra dirigente scolastica, alla prof.ssa Usberti e a tutte le insegnanti che ci hanno permesso di vivere questa bellissima esperienza.

Tommaso Mastorchio, 2E linguistico

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

SU