Economia e lavoro - 15 maggio 2024, 10:00

Ambiente e consumatori, Polliotto (Unc): "Al via il bando AmbientAzioni Iren 2024"

La Presidente di Unc Piemonte ricorda un’importante opportunità rivolta ai giovani in età compresa tra i 18 e i 26 anni.

Ambiente e consumatori, Polliotto (Unc): "Al via il bando AmbientAzioni Iren 2024"

Ambiente e consumatori: un binomio in stretta correlazione che è opportuno promuovere sempre più nei confronti delle giovani generazioni”. Lo rende noto Patrizia Polliotto, Avvocato, Fondatore e Presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori, dal 1955 la prima, più antica e autorevole associazione consumeristica italiana.

Per poi proseguire: “Il Comitato Territoriale Iren di Torino, nel quadro delle proprie finalità di realizzazione di iniziative concrete per la sostenibilità ambientale e sociale del territorio, promuove un bando rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 26 anni e alle Scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado, finalizzato a selezionare fino ad un massimo di tre progetti inerenti a: il risparmio di risorse energetiche e idriche, la riduzione della produzione di rifiuti, la riduzione della produzione di CO2 e la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici, la valorizzazione ambientale del territorio dell’area della Città Metropolitana di Torino”, approfondisce Patrizia Polliotto, da sempre tra i sostenitori di questa importante iniziativa ecosolidale che si ripete ogni anno.

Il bando ha come oggetto la progettazione di strumenti, azioni e attività nei seguenti ambiti: sensibilizzazione ed educazione al risparmio di risorse energetiche, idriche e alla riduzione della produzione di rifiuti (a puro titolo di esempio: campagne informative, strumenti educativi); monitoraggio e valutazione dei consumi energetici, idrici e della produzione di rifiuti solidi urbani e consigli per una loro ottimizzazione (a puro titolo di esempio: modalità di misurazione dei consumi attuali e proposte per consumi intelligenti).

Particolare attenzione verrà posta a progetti di circular economy; miglioramento di performance idriche, ambientali ed energetiche all’interno di piccole comunità, come scuole e associazioni (a puro titolo di esempio: APP o analisi di efficienza energetica con metodi e/o strumenti mirati); riduzione del consumo di risorse energetiche e della produzione di CO2 attraverso progetti innovativi di mobilità; proposte di miglioramento in termini di mitigazione ed adattamento dei cambiamenti climatici a cui è esposto il nostro territorio; valorizzazione ambientale del territorio dell’area della Città Metropolitana di Torino per la conservazione della biodiversità e lo sviluppo del patrimonio naturale.

Gli elaborati progettuali proposti per la partecipazione al bando dovranno rispettare le seguenti caratteristiche: innovatività ed originalità della proposta (può essere previsto l’utilizzo di prodotti già presenti sul mercato ma esclusivamente a fini funzionali e strumentali alla consistenza del progetto); dimostrazione effettiva dei benefici economici e/o sociali per la collettività, secondo le finalità del bando. Il progetto deve, a questo scopo, contenere elementi quantitativi ed i criteri utilizzati per calcolarli (es. kwh, ore formazione, numero persone coinvolte, CO2 evitata, ecc.); realizzabilità immediata della proposta (il proponente deve già essere in possesso di possibili autorizzazioni/permessi necessari alla fattibilità dell’iniziativa ed eventuali enti coinvolti nel progetto devono aver già manifestato ufficialmente la loro adesione) e conclusione del progetto entro un anno dal riconoscimento; ricadute sul territorio dell’area della Città Metropolitana di Torino; replicabilità in altri contesti; esclusione di finalità commerciali dirette del progetto oggetto di contributo; un costo complessivo di realizzazione del progetto del valore minimo di €3.000 e del valore massimo di €25.000.

La partecipazione è gratuita e aperta a cittadini che, alla data di pubblicazione del presente bando, abbiano un’età compresa tra i 18 e i 26 anni e siano residenti o studenti nell’area della Città Metropolitana di Torino, e alle Scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado che abbiano sede nell’area della Città Metropolitana di Torino. La partecipazione dei soggetti sopra menzionati può avvenire come singoli o come gruppi.

Nel caso di progetti presentati dagli Istituti Scolastici l’eventuale coinvolgimento di soggetti esterni è funzionale alle attività degli studenti che devono essere i realizzatori e i protagonisti del progetto coordinati dal personale docente;

Ogni proponente può candidare un solo progetto ad eccezione degli Istituti Scolastici che possono presentare più proposte progettuali;

La richiesta di partecipazione, compilata in tutte le sue parti, dovrà essere inviata, entro e non oltre il 20 novembre 2024, compilando il form online sulla piattaforma dei Comitati Territoriali Iren www.irencollabora.it, previo caricamento di tutto il materiale richiesto, seguendo le istruzioni previste. P

Per queste e altre esigenze è possibile contattare dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 lo sportello del Comitato Regionale del Piemonte dell’Unione Nazionale Consumatori, con sede a Torino in Via Roma 366 ed a Pinerolo, in Viale Cavalieri d’Italia n. 14, al numero 0115611800 oppure scrivendo una mail a uncpiemonte@gmail.com, o visitando il sito www.uncpiemonte.it compilando l’apposito format.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

SU