Cultura e tempo libero - 14 giugno 2024, 07:20

Mario Nosengo: " Questo è un AstiTeatro tutti da vivere" [VIDEOINTERVISTA e GALLERIA FOTOGRAFICA FESTIVAL]

Stasera Saverio La Ruina in scena con "Via del Popolo"

Un momento, documentato da Merfephoto, dell'evento di apertura di AstiTeatro. A fine articolo numerose altre immagini (sempre realizzate da Merfephoto - Efrem Zanchettin) della serata d'apertura

Un momento, documentato da Merfephoto, dell'evento di apertura di AstiTeatro. A fine articolo numerose altre immagini (sempre realizzate da Merfephoto - Efrem Zanchettin) della serata d'apertura

" AstiTeatro è un Festival della città, ha 46 anni, quindi non possiamo sicuramente abbandonarlo: è un festival che offre tantissime cose, offre dal genere per le  famiglie al genere brillante, cioè a coloro che magari a teatro vanno anche molto meno, agli amanti del musical, alla danza, alla grande prosa. Tutto questo con tutte compagnie di grande qualità.  Penso che valga davvero la pena far sì che la città viva. Una città che deve vivere non perché  gli astigiani devono farla vivere per forza,  ma perché vale la pena farla vivere, perché questo è un AstiTeatro da vivere e vale la pena vederlo."

Così descrive l'edizione che è iniziata ieri sera, Mario Nosengo, il direttore artistico di questo AstiTeatro 2024, alla sua seconda esperienza, Un0edizione iniziata nel migliore dei modi, con la passeggiata artistica di Artemakia che tra funambolismi ed effetti speciali ha portato in scena i grandi miti greci, da Orfeo ed Euridice al Minotauro. 

"La cosa più bella di quest'anno è che siamo riusciti, in qualche modo, a sintetizzare ciò che era in realtà richiesto sia dal pubblico sia dall'organizzazione - continua -  Ovvero una sintesi tra un AstiTeatro più popolare, ma nello stesso tempo anche con nuovi linguaggi importanti,  soprattutto giovani"

La videointervista

 

 

Il programma di oggi

 

Il Festival AstiTeatro accoglie nuovamente Saverio La Ruina, vincitore del Premio UBU 2023 per il Miglior nuovo testo italiano, con la prima regionale di “Via del Popolo”, spettacolo in programma questa sera alle 22 nel cortile del Michelerio.

La pièce esplora un segmento di vita in una cittadina del Sud Italia, dove un tempo la vita sociale e commerciale fioriva. Due personaggi, uno del presente e uno del passato, percorrono la stessa strada ma con esperienze temporali diverse, riflettendo sui cambiamenti della società e sul valore dell’appartenenza.

La Ruina, attore e drammaturgo pluripremiato, ha una formazione teatrale di rilievo e una lunga storia con AstiTeatro. La sua compagnia, Scena Verticale, è riconosciuta a livello nazionale e internazionale. 

Alle 19.30, allo Spazio Kor andrà invece in scena Inégalite - Olympe e la Rivoluzione Negata, in Prima Regionale

Testo Giulia Trivero regia Andrea Piazza, interpreti Giulia Amato, Gabriele Anzaldi musiche Gabriele Anzaldi, Giovanni Di Capua costumi Michele Corizzato, video Daniele Zen organizzazione Arianna Soffiati con l’intervento in video del coro dei laboratori partecipativi produzione Ensemble Teatro

Libera pensatrice, attivista e politica, Olympe de Gouges sfidò la Rivoluzione Francese mettendo a nudo l’ipocrisia di una narrazione scritta dai vincitori, maschi e ricchi. Inégalité, in equilibrio tra spettacolo e concerto elettropop, ne ripercorre la straordinaria storia per scavare nei paradossi del mito su cui si basa il nostro Occidente liberale e progressista.

Gli eventi collaterali

La Piazza dei Balocchi

fino29 giugno dalle 18 alle 23 (giovedì e domenica dalle 20 alle 23) 

Area Pedonale Piazza Alfieri

A cura di Microcirco®

Nel cuore della Città di Asti, i giochi esclusivi del Microcirco® per "La Piazza dei Balocchi": Cavallini a Pedali, Giostrina Storica, Tiro ai Barattoli, un grande Cavallo in Legno ed altri giochi oggi controcorrente. Un’area dedicata al gioco dei bambini e alle famiglie, dove i genitori possono incoraggiare e apprezzare l’apprendimento abbinato al piacere del gioco o semplicemente guardare il proprio bambino con occhi nuovi. Info: Carla 333 2707142. 

Punto e virgola

fino al 29 giugno dalle 16 alle 18.30 foyer Spazio Kor - Ingresso libero

Mostra fotografica sul tema dei disturbi alimentari a cura di Sara Castiglioni

Una riflessione non tanto sulla sofferenza del corpo, ma piuttosto sull’angoscia per il cibo, che diviene pensiero ossessivo, invadendo la mente e ogni ambito della vita. Il percorso di cura è lungo e complesso, ma si guarisce. Dopo un’esperienza traumatica e profonda, come l’attraversamento di un disturbo alimentare, non è possibile mettere un punto: è infatti necessario portare con sé l’insegnamento dell’esperienza che si è vissuta. E nemmeno una semplice virgola, perché con la

guarigione comincia un nuovo capitolo.

E allora: punto e virgola.

25 giugno ore 18 foyer Spazio Kor - Ingresso libero

Convegno disturbi alimentari legato alla mostra Punto e virgola e allo spettacolo Piena come un uovo.

Interverranno Daniela Atzeni e Arianna Carboni, psicologhe di Jonas Monza Brianza Onlus, la Compagnia Caterpillar e la fotografa Sara Castiglioni

Osteria del Gat Rustì

Il Comitato Palio Rione San Paolo torna in occasione di Asti Teatro con la tradizionale apertura della Vineria del Gat Rustì. L'atteso evento, fortemente radicato nella tradizione cittadina, si svolgerà quest'anno dal 14 al 29 giugno nei suggestivi locali di Via Bonzanigo.

Ogni serata proporrà un menu diverso, accompagnato da una gustosa selezione di bruschette, sfiziosità e dolci della Casa. I sapori autentici e l'accoglienza calorosa renderanno la Vineria del Gat Rustì una tappa imperdibile per gli amanti della buona tavola e delle antiche tradizioni astigiane.

Informazioni

Biglietti: 12 euro; 10 euro ridotto per over 65, tesserati Spazio Kor, Biblioteca Astense, Trenitalia, FAI e Abbonamento Musei; 5 euro ridotto operatori e Under 25. Ad eccezione degli spettacoli La tecnica della mummia, A little gossip, Scusa se ti scrivo, Io sono invisibile, Tutti bene ma non benissimo, Piena come un uovo: 10 euro, 5 euro ridotto esclusivamente per operatori e Under 25. Abbonamento a 5 spettacoli (a scelta tra tutti): 40 euro “Oltre il sipario” visite teatralizzate al Teatro Alfieri (fuori abbonamento): 10 euro, 5 euro ridotto esclusivamente per operatori e Under 25 (max 30 spettatori).

Flux: biglietto unico 5 euro (fuori abbonamento)

Info e prenotazioni 0141.399057 - 0141.399040. www.astiteatro.it , www.bigliettoveloce.it , www.comune.asti.it

https://www.facebook.com/AstiTeatro , https://www.instagram.com/astiteatro/

Alessandro Franco

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

SU