/ Attualità

Attualità | 19 ottobre 2021, 16:06

Molti ‘astigiani nel mondo’ sostengono la candidatura a Capitale Europea del Volontariato

Messaggi di vicinanza e appoggio stanno giungendo, tramite i social, da emigrati in tutti i continenti

Peter Varengo

Peter Varengo

Tra le persone che hanno contribuito a far raggiungere le 3.520 visualizzazioni alla video-presentazione della Candidatura di Asti a “Capitale Europea del Volontariato 2023” figurano anche molti astigiani residenti all’estero che, attraverso i social, hanno condiviso il video con messaggi di congratulazioni.

Dal Costa Rica arriva il messaggio di Willy Rizzolari, già assessore del comune di Asti: “Sostengo fortemente la candidatura di Asti a Capitale Europea del Volontariato 2023. Lodevole iniziativa che porta il segno della sensibilità dell’Amministrazione”.

Mentre dalla Florida Christine Catoggio appoggia la candidatura con queste parole: “Si può conoscere Asti solo per lo Spumante e vini eccezionali. Ma, Asti è una parte d’Italia bella, fiorente, dove sono nati i miei nonni. Quando sono stata li qualche anno fa, mi ha catturato il cuore per la sua calda e invitante gente, cultura e architettura eccezionale, e, ovviamente, il magnifico cibo e vini. L’ho paragonata ad una Firenze non turistica. Ma soprattutto mi sento orgogliosa di condividere i risultati di questa fantastica Candidatura di Asti a Capitale Europea del Volontariato”.

Arriva un’eco di complimenti anche dall’Australia da parte di Peter Varengo: “Grazie a tutti i Volontari di Asti. Ci fate sentire tanto più buoni e a casa, ma soprattutto tanto orgogliosi di essere Astigiani nel mondo”. E tanti, tanti altri messaggi sono arrivati da tutti i 5 continenti che nel video hanno rivisto le proprie origini e sentito un senso di appartenenza che li ha resi solidali nel sostenere questa sfida europea con cui Asti si è messa in gioco.

“Noi astigiani abbiamo ricevuto in eredità un grande patrimonio di solidarietà (Santi sociali, Società di mutuo soccorso, volontariato laico e cattolico…) - ricordano il sindaco Maurizio Rasero e l’assessore Mariangela Cotto che non può non essere condiviso e promosso dagli astigiani nel mondo e in ogni luogo”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium