Cronaca | 04 dicembre 2021, 15:25

Bar-ristorante di Villafranca d'Asti chiuso dai carabinieri per violazione delle norme anti covid

I controlli, estesi a tutta la provincia, hanno portato ad elevare sanzioni anche nei confronti del gestore di una sala giochi di Nizza Monferrato e di avventori di vari locali

Foto notturna di una pattuglia dell'Arma dei Carabinieri

Quando mancano ormai poche ore all’introduzione delle nuove norme inerenti il “super green pass”, polizia (CLICCA QUI per rileggere l’articolo) e carabinieri hanno intensificato i controlli volti a accertare il rispetto delle vigenti misure anti covid.

In particolare le pattuglie dell’Arma sono state impegnate, in diverse fasce orarie e località della provincia, dal primo pomeriggio alla notte di ieri con attuazione di controlli finalizzati a garantire la fruizione in piena sicurezza delle attività commerciali e dei locali, che proprio nel fine settimana vedono una maggior presenza di clienti.

A fronte del controllo di circa 350 persone, solo tre di esse sono risultate sprovviste di green pass e pertanto sanzionate in via amministrativa, mentre altre 8 sono state multate poiché sprovviste di mascherine di protezione in luoghi nei quali vi è l’obbligo di indossarle.

Non sono mancate sanzioni per alcuni locali: nello specifico, un bar-ristorante di Villafranca d’Asti, il cui gestore era sprovvisto di green pass, è stato sanzionato con la chiusura immediata per cinque giorni, mentre il gestore di una sala giochi di Nizza Monferrato è stato multato per aver omesso di controllare i green pass dei clienti, quattro sei quali sono stati a loro volta sanzionati per la mancata esibizione della certificazione verde.

Redazione

Leggi tutte le notizie di VIVIAMO IN UN POSTO BELLISSIMO ›

Viviamo in un posto bellissimo

Davide Palazzetti

Chi sono in tre righe? Ci si prova.
Partiamo dal personale: marito innamorato e padre fortunato. Tergiversando poi su info tipiche da curriculum, amo il nostro territorio. Lo vivo come nostro anche se vi arrivo da Genova nel 2003. Mi occupo di marketing territoriale e promozione turistica con la piacevole consapevolezza di quanta bellezza ci circondi. Racconto un posto bellissimo, qui e su alcuni miei gruppi Facebook, nella certezza che una delle poche vie di riscatto dell’Astigiano sia riempirlo di turisti.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium