Vacanze Astigiane | 12 ottobre 2023, 18:00

Vacanze Astigiane tra tartufi, crotin, rosse e tesori vari

Secondo personale what’s on d’autunno, ambientato a Mombercelli, Calosso e Agliano Terme in occasione di tre eventi imperdibili nel prossimo fine settimana

Vacanze Astigiane profumate e saporite

Vacanze Astigiane profumate e saporite

L’autunno, spero sia evidente a tutti, è una stagione bellissima. Stagione di festa della natura e di feste in tanti borghi dell’Astigiano che tra riti patronali e celebrazioni di specialità e tipicità varie non si tirano certo indietro. Tutto da il suo meglio, tutto veste l’abito buono e si schiera il sorriso più smagliante. Tutto per chiamare visitatori a immergersi in colori e sapori unici di un territorio unico. 

Ecco allora il suggerimento per il prossimo fine settimana. Invito in tre posti bellissimi, nell'occasione di tre esperienze da vivere senza scegliere quale preferire. Tutte e tre speciali, tutte e tre imperdibili e al centro di luoghi dove il vero problema è potersi fermare, per chi arrivi da fuori, così poco tempo. Sì, da fuori, perché il vero valore aggiunto di Vacanze Astigiane non è il mio appassionato raccontare, ma la diffusione di ogni puntata sulla ventina di testate giornalistiche, sparse tra Liguria, Piemonte e Lombardia a comporre il gruppo editoriale di La voce di Asti. 

Andando in ordine di fattibilità e svolgimenti, potreste cominciare da Mombercelli per la sua Fiera Nazionale del Tartufo Bianco. La tradizione tartuficola del posto arriva da ben lontano. E' infatti del 1711 una delle testimonianze di maggiore valore sulla qualità e sulla quantità di tartufi in zona: ben 5 kg omaggiati ad Agostino Cusani, appena eletto arcivescovo di Pavia, in visita al borgo. Valore da ritrovare tra sabato e domenica, nonostante di prima mattina sia ancora facile trovare tartufai al bar in infradito. Svegli per abitudine più che per altro.

Altro borgo spettacolare, questo riccamente castellato, e altra festa. Festa del Rapulè a Calosso. Da venerdì a domenica torna la manifestazione che trae il proprio nome dall’antica pratica della vendemmia dei grappoli tardivi. Giornate belle ricche di piatti tipici della cucina di cascina e di signori vini dai tanti validissimi produttori locali. Da non perdersi, tra le decine di piatti della tradizione proposti da ristoranti, associazioni e pro loco, la sontuosa finanziera, cucinata ogni anno, con sapienza antica, proprio dalla Pro loco di Calosso. Tre giorni a mangiare e bere. Tre giorni a scoprire i crotin, le antiche cantine scavate nel tufo che giacciono sotto molte abitazioni del centro storico. Fulcro della manifestazione e guide in un suggestivo itinerario che si snoda nel sottosuolo. Spazio anche all’arte, con ben nove mostre sparse in luoghi strategici del posto. Tra tutte, l’esposizione, all’interno del palazzo comunale, di sculture e disegni del mai abbastanza compianto Paolo Spinoglio, valore aggiunto di gita.

Fatto il pieno di prelibatezza e di assaggi dei frutti di quello splendido uvaggio che è il Gamba di Pernice calossese, mettetelo a confronto con le meglio Barbera, in quel di Agliano Terme. Terzo posto da favola dove domenica Barbera Agliano celebra la vendemmia con l’ultimo di ventotto fine settimana tra degustazioni di grandi vini locali e prodotti del territorio, giustamente orgogliosi del loro bellissimo borgo immerso fra i vigneti dell'Astigiano. Appuntamento con la rossa è il nome più che azzeccato della manifestazione, anche se lì, più che una, ne troverete tante. Tante rosse, da degustare in orario aperitivo e oltre, nella piacevole piazza San Giacomo, accanto alla chiesa sconsacrata di San Michele, costruita a fine Seicento con materiali di recupero di quella di San Pietro che sorgeva all'interno dell'antico castello. Beh, buon fine settimana.

Davide Palazzetti


Quando vieni ad Asti non perderti:
- La Torre Comentina e la boutique di eccellenze enogastronomiche Tomedo: https://www.tomedo.it
- Tenuta Il Capitolo, antica dimora di fine 800, azienda agricola e location per eventi : https://www.tenutailcapitolo.it
- Complesso di San Pietro, a due passi dalla sede di Mangiaben con il suo e-commerce: https://www.mangiaben.com

Vuoi essere inserito nella lista dei luoghi astigiani da non perdere? Scrivi a info@lavocediasti.it

Leggi tutte le notizie di VACANZE ASTIGIANE ›

Vacanze Astigiane

Davide Palazzetti

Chi sono in tre righe? Ci si prova.
Partiamo dal personale: marito innamorato e padre fortunato. Tergiversando poi su info tipiche da curriculum, amo il nostro territorio. Lo vivo come nostro anche se vi arrivo da Genova nel 2003. Mi occupo di marketing territoriale e promozione turistica con la piacevole consapevolezza di quanta bellezza ci circondi. Racconto un posto bellissimo, qui e su alcuni miei gruppi Facebook, nella certezza che una delle poche vie di riscatto dell’Astigiano sia riempirlo di turisti.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium