Al Direttore | 06 dicembre 2021, 16:12

Il titolare del locale chiuso per violazioni covid: "Assurdo essere noi preposti al controllo delle norme"

Riceviamo e pubblichiamo una lettera-sfogo dell'imprenditore, secondo cui "Vi è una estrema sproporzione tra causa ed effetto"

Il titolare del locale chiuso per violazioni covid: "Assurdo essere noi preposti al controllo delle norme"

 

Egr. Direttore,

mi presento. Sono titolare insieme a Gianni D’Amato del locale Enjoy Center di Corso Torino dove venerdì sera vi è stato un controllo da parte delle forze di polizia, carabinieri e vigili urbani.

Al momento del controllo in sala vi erano circa 500 persone. La nostra struttura può contenere, in periodo covid, 1.080 persone.

Avevamo un controllo capillare all’ingresso dove ad una ad una venivano monitorate tutte le persone relativamente al green pass, compito effettuato da due uomini della sicurezza più il sottoscritto ed un dipendente. All’interno della sala vi erano quattro uomini della sicurezza con il compito specifico di far mantenere la mascherina al volto.

Ci è stato contestato solo ed unicamente il fatto che sono stati individuati sei ragazzi con la mascherina mal messa ( non copriva il naso) . I controlli sui green pass sono risultati ineccepibili.

Da qui la sanzione di chiusura per tre giorni.

Questo l’antefatto!

Non cotesto le forze dell’ordine che fanno semplicemente ciò che a loro viene ordinato, fermo restando l’imbarazzo delle stesse a dover dare seguito a determinati input.

Contesto fortemente, e vorrei voi come portavoce, l’assurdità di essere noi preposti al controllo e responsabili dello stesso. Non è stato assolutamente preso in considerazione il nostro sforzo, sia economico che psicologico, per far mantenere le disposizioni attuali. Vi è una estrema sproporzione tra causa ed effetto.

La nostra attività è stata tra le più massacrate in periodo di covid e spesso ci si dimentica che ci vivono parecchie famiglie.

Veniamo messi alla gogna e sacrificati per soddisfare l’opinione pubblica.

Un vero sopruso!!

Grazie  per l’attenzione e, se lo riterrà, per dare anche a noi un po’ di voce.

 

Cordiali saluti,
Gianfranco Menchi

Al direttore

Leggi tutte le notizie di VIVIAMO IN UN POSTO BELLISSIMO ›

Viviamo in un posto bellissimo

Davide Palazzetti

Chi sono in tre righe? Ci si prova.
Partiamo dal personale: marito innamorato e padre fortunato. Tergiversando poi su info tipiche da curriculum, amo il nostro territorio. Lo vivo come nostro anche se vi arrivo da Genova nel 2003. Mi occupo di marketing territoriale e promozione turistica con la piacevole consapevolezza di quanta bellezza ci circondi. Racconto un posto bellissimo, qui e su alcuni miei gruppi Facebook, nella certezza che una delle poche vie di riscatto dell’Astigiano sia riempirlo di turisti.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium