/ Eventi

Eventi | 13 agosto 2019, 13:07

Costigliole d’Asti proporrà un Ferragosto all’insegna di buona musica ed enogastronomia

Appuntamento in frazione San Michele, uno dei punti panoramici del paese, per una ricca apericena seguita dal concerto del “Betti Zambruno Trio”

La splendida vista che si gode dal punto panoramico di Frazione San Michele

La splendida vista che si gode dal punto panoramico di Frazione San Michele

Chi, per scelta o necessità, passerà il Ferragosto in città volendo comunque passare una giornata alternativa all’insegna del buon cibo, vino e dell’ottima musica, potrà farlo passeggiando lungo i percorsi suggestivi della campagna costigliolese, in frazione San Michele, soffermandosi in uno dei punti panoramici più caratteristici del paese. Dal quale è possibile ammirare i meravigliosi paesaggi e gli stupendi vigneti, dove si trova anche la piccola chiesetta di San Michele.

La serata è organizzata dal Comune di Costigliole, dalla Comunità collinare e dalla Compagnia teatrale degli “Acerbi”, con la collaborazione del gruppo storico degli Asinari di Costigliole.

Il programma prevede, dalle 19, ricca apericena a 10 euro con degustazione di tipicità locali. Piatti d’assaggio con Insalatina di cereali; panini semidolci con mousse di prosciutto/salame crudo/mortadella; frittate verdi e di cipolle; crostoni farciti con peperoni, acciughe, bruschetta mediterranea; salame cotto, bagnetto rosso piemontese; voulant vant con insalata russa; spiedini di cotognata/persicata e formaggi, ecc. A seguire una chiciola farcita con gorgonzola o lardo alle erbe. Il tutto accompagnato da ½ minerale e vini di produttori locali. Appuntamento solo su prenotazione, posti limitati: 348/0427529 o 340/2773568

Sempre nella stessa piazza, dalle 21.15 nell’ambito della rassegna “Paesaggi e oltre”, concerto ad ingresso gratuito del “Betti Zambruno Trio” (Betti Zambruno, voce; Giampiero Malfatto, trombone e Piercarlo Cardinali alla chitarra) che proporrà un repertorio di canti e canzoni che raccontano storie e storia: dalle antiche ballate popolari alle canzoni d’autore, migrando nel folk e nel jazz.

Le tre timbriche si fonderanno in un mix originale che rivisita brani molto diversi tra loro, noti e meno noti, proponendoli in una nuova chiave di ascolto: dalla società contadina alle figure di donne, dal lavoro all'amore, esplorando territori diversi, vicini e lontani, con tanti “sguardi” musicali sull’angolo di mondo che ci circonda.

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium