/ Enogastronomia

Enogastronomia | 11 ottobre 2019, 18:00

Ël negòssi ‘d pais, uno scrigno di bontà e gusto tra le colline dell'Astigiano

Nel fine settimana, in occasione della doppia sagra di Villa San Secondo, il negozio a gestione famigliare, famoso per la produzione propria di agnolotti e salsiccia, propone specialità a base d'oca

La titolare Luisa Pavanello e il padre Gilberto, fondatore dell'attività

La titolare Luisa Pavanello e il padre Gilberto, fondatore dell'attività

Villa San Secondo si accinge ad accogliere una due giorni dedicata alla tradizione gastronomica del territorio. Proprio qui, in questo piccolo paese di 400 abitanti, nel nord Astigiano, a pochi passi dalla piazza centrale, in Via Cesare Battisti 10, c'è un luogo perfetto in cui immergersi alla scoperta dei sapori più autentici.

Una bella insegna all’esterno del negozio colpisce: “agnolotti e salsiccia di produzione propria”. Appena entrati, agli occhi si presenta come un piccolo ma ben fornito supermercato di paese, con scaffali ricchi di giornali e riviste e prodotti alimentari di ogni genere, ma al fondo del corridoio, si capisce che non si tratta di una semplice edicola, né di un generico negozio.

Ad accogliere i clienti la famiglia Pavanello, che svolge la sua attività da più di quarant’anni. Inaugurata nel 1974 da Gilberto e Laura, successivamente coadiuvati dalla figlia Luisa, che è ora la titolare, il negozio continua a mantenere viva la tradizione e la passione vera per i prodotti locali di qualità, attirando buongustai astigiani e torinesi, soprattutto nel fine settimana, quando il paese si anima con l’arrivo dei residenti delle seconde case.

Gilberto, fondatore dell’attività e presidente della Pro Loco del paese, prepara ogni settimana, da anni, nel laboratorio sul retro del negozio, le sue specialità: la salsiccia di Villa – così deliziosa e fresca da poterla mangiare anche cruda - e gli agnolotti, dai più classici ripieni di carne e di magro, ai più elaborati ripieni di borragine o radicchio e speck, con una proposta che varia in base alle stagioni, seguendo l’antica ricetta di famiglia. Un connubio ideale tra creatività e tradizione. Proprio questo fine settimana il negozio, in occasione della sagra dell’oca, offre l’opportunità di assaggiare i celebri agnolotti d’oca preparati da Gilberto.

Interessante è l’assortito banco macelleria, con tagli accuratamente selezionati, tra cui si distingue la pregiata carne bovina di razza piemontese. Ricca è la proposta di salumi tipici del territorio - dall’imperdibile salame cotto al lardo alle erbe – che in questi giorni si arricchisce di alcune specialità a base d’oca: la galantina, il salame cotto e crudo. E non manca il banco dei formaggi, che presenta un bel numero di prodotti locali, di latte vaccino, capra e pecora, in grado di conquistare anche i palati più esigenti.

Qui esiste ancora il piccolo artigiano che porta il pane fresco ogni giorno, appena sfornato dalla vicina panetteria, come anche il piccolo produttore locale di prodotti da forno che impreziosisce regolarmente l’assortimento di dolci tipici del territorio.

Qui la selezione di qualità, freschezza e tipicità del prodotto non sono definizioni vuote, ma scelte di vita e di lavoro, che hanno contraddistinto la loro attività nel corso degli anni: “Scegliamo da sempre in modo accurato, provandoli in prima persona, prodotti realizzati con materie prime semplici e genuine – commenta Luisa, la titolare - prediligendo le piccole realtà locali, con cui abbiamo un rapporto diretto, per valorizzare le tipicità del territorio e garantire al cliente uno standard alto di qualità”. Aggiunge Gilberto “Crediamo che sia importante creare una rete in zona, sostenere le piccole realtà sul territorio che come noi lavorano per offrire prodotti buoni. Dobbiamo aiutarci tra di noi, insieme possiamo fare la differenza”. 

In questa società dominata da super e ipermercati, è rassicurante scoprire che esistono ancora dei luoghi dove si produce e si propone qualità, con un’attenzione particolare alle richieste del cliente, che viene accolto e supportato nella scelta del prodotto migliore per le sue esigenze.

Una forte sensibilità gastronomica, una vera cultura alimentare e tanta passione hanno stimolato Gilberto e Laura ad andare avanti, nonostante le difficoltà che comporta il fatto di vivere in un luogo collinare, che col passare degli anni si è a poco a poco spopolato. La loro tenacia ha avuto la meglio sull’offerta standardizzata e sul basso prezzo senza qualità e oggi regala, a chiunque si conceda una sosta, la possibilità di fare un passo indietro nel tempo, dimenticando per un attimo i grandi supermercati in cui ognuno di noi vaga senza una meta per immensi corridoi colmi di prodotti, e ritrovare il piacere del rapporto umano: se fate visita a Gilberto, non perdete l’occasione di chiacchierare con lui, chiedetegli qualche consiglio o ricetta, lasciatevi affascinare dai suoi racconti, lasciatevi coinvolgere dalla sua passione e dalla sua simpatia…non abbiate fretta, se non quella di assaggiare qualche prelibatezza.

 

Per info:

Pavanello Luisa, via Cesare Battisti 10, Villa San Secondo. tel.: 0141-905609

www.negoziovilla.it  negoziovilla@libero.it  pagina facebook: negozio Villa

I.P.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium