/ Solidarietà

Solidarietà | 17 febbraio 2020, 19:45

Il sindaco di Ziniarè (Burkina Faso) torna in Piemonte

Il viaggio sarà anche occasione per rinsaldare i legami con la cooperativa CrescereInsieme, che agisce nelle zone di Asti e Alessandria

Monsieur Campaorè, insieme a Celeste Malerba – comune di Bistagno – e Alessandra Alfrani – CrescereInsieme, nel 2018 per la firma congiunta dei progetti di sviluppo

Monsieur Campaorè, insieme a Celeste Malerba – comune di Bistagno – e Alessandra Alfrani – CrescereInsieme, nel 2018 per la firma congiunta dei progetti di sviluppo

Il sindaco di Ziniarè (Burkina Faso) torna in Piemonte fino al 22 febbraio. Monsieur Pascal Campaorè aveva già fatto visita ai nostri territori nel luglio 2018. Obiettivo: tessere relazioni internazionali per il sostegno della sua comunità e raccogliere fondi con cui finanziare progetti e necessità.

Nel frattempo molte cose sono cambiate e – purtroppo – il Burkina Faso è oggi dilaniato e divorato dai terroristi che agiscono contro i deboli e contro i simboli e i religiosi che tengono vivo il tessuto sociale.

Come spiegava in un’intervista il mediatore culturale di CrescereInsieme – Omar Lenglengue – l’attacco ai simboli e alle persone di fede è motivato dal solo scopo di gettare ulteriore terrore e confusione sociale e nelle relazioni tra le fasce povere della popolazione.

Così, dopo un anno e mezzo, accompagnato dal funzionario monsieur Zono, Campaorè torna in Piemonte, per incontrare enti, istituzioni e persone con cui dialogare della situazione africana per elaborare strategie di intervento: Informagiovani di Torino, Università di Torino, Comune di Bistagno, Associazione Rurale Italiana, CISA AT-sud, “mettersi in proprio” e comunità torinese burkinabè. Questa visita si svolge in contemporanea con altre scambi simili, opportunità progettuali e occasioni per immaginare le future linee di intervento per impiegare i giovani in Burkina Faso.

Il progetto “Giuovani al centro” è finanziato da AICS (Associazione Italiana Cooperazione e Sviluppo), con capofila la Regione Piemonte.

Inoltre il viaggio è l’occasione per rinsaldare i legami con la cooperativa CrescereInsieme (che agisce nelle provincie di Alessandria e Asti, ma che ha in essere un progetto di cooperazione internazionale proprio in Burkina Faso) e con LVIA -Associazione di cooperazione e solidarietà internazionale.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium