/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 30 luglio 2020, 15:53

Approvato il bilancio del Gruppo 3 A che ha chiuso il 2019 a 90 milioni di fatturato

Con il rebranding della propria rete di vendita in Despar, il Gruppo ha scelto di valorizzare il territorio, infatti oltre il 98% dei prodotti a marchio sono prodotti in Italia

Un momento dell'assemblea

Un momento dell'assemblea

Il gruppo astigiano 3A – costituito da 3A cooperativa aggregatrice di imprenditori e controllante del Gruppo; Centro 3A SPA (centro nevralgico delle attività del Gruppo) e Punto 3A SRL operatore commerciale per la gestione dei supermercati di proprietà – che dallo scorso gennaio ha effettuato il rebranding della propria rete di supermercati entrando a far parte del Consorzio Despar, ha chiuso in positivo il bilancio 2019.

L'assemblea dei soci del 2 luglio, realizzata nel rispetto delle regole di contenimento del Covid19, ha deliberato l’approvazione del bilancio consolidato 2019 del Gruppo. I presidenti dei C.d.A. Marco Fuso e Santo Cannella hanno comunicato, ai rappresentanti del consiglio di amministrazione presenti in sede e agli altri associati collegati via streaming, gli importanti risultati conseguiti nell’esercizio.

La cooperativa 3A – che può contare su una rete di vendita di oltre 150 punti di vendita estesa in Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta con le insegne Despar, Eurospar e Despar Expresssi avvale di circa 1.500 collaboratori, con un fatturato alle casse di 145 milioni. Il Gruppo 3A ha realizzato ricavi per vendite e prestazioni, grazie all’importante azione di rebranding dell’insegna, al miglioramento delle performance nei settori freschi e alla cura ed attenzione alle esigenze dei soci.

LA SINTESI DEI PRINCIPALI DATI ECONOMICI DEL 2019

Il Gruppo 3A può contare su un patrimonio netto consolidato di oltre 26 milioni di euro e di immobilizzazioni per un valore complessivo di oltre 18 milioni di euro. Il valore della produzione di 103 milioni porta il risultato d’esercizio a superare i 1,240 milioni di euro. Crescono gli investimenti realizzati a beneficio della rete di vendita, sia relativi al miglioramento della proposta commerciale sia in chiave di sviluppo ed ammodernamento sostenibile. L’assemblea si è chiusa con rinnovato e contagioso entusiasmo sui progetti e le strategie di sviluppo che vede il Gruppo 3A concentrato sulla tutela degli interessi dei propri associati e su un ambizioso progetto di sviluppo, legato all’espansione della nuova insegna sul territorio.

DAL 1974 UN PARTNER AFFIDABILE PER I PROPRI SOCI

Il Gruppo 3A dal 1974 si riconosce come partner sicuro e affidabile per un concreto ed energico sviluppo delle attività commerciali dei propri soci, per l’acquisizione, ristrutturazione e l’apertura dei nuovi punti vendita. Sposando il progetto Despar, il Gruppo 3A ha scelto di dare valore al territorio. I fornitori dei prodotti firmati Despar, difatti, sono per il 98% orgogliosamente italiani. Inoltre, sostenendo chi lavora nel nostro Paese e i produttori italiani, il Gruppo 3A dà spazio ogni giorno nei propri punti di vendita a oltre 200 prodotti Despar DOP e IGP provenienti da tutta Italia.

“Siamo orgogliosi dei risultati e delle ottime performance ottenute sul piano economico dal Gruppo 3A – ha detto Marco Fuso I numeri ci consegnano una realtà aziendale consolidata, dove al centro del modello di business ci sono sempre i soci e i clienti. La nostra missione è quella di semplificare la vita dei nostri associati e dei loro clienti”.

“La molteplicità della nostra offerta commerciale offre ai consumatori la possibilità di scegliere tra servizi e prodotti diversi - afferma Santo Cannella - Quello del retail è uno dei settori che più è a contatto con il consumatore, oggi maggiormente informato e riflessivo, attento alla ricerca in termini di scelta qualitativa e di convenienza. Per questo la costante nel processo del nostro lavoro deve essere l’innovazione: stimolo e strumento per personalizzare l’offerta, per essere sempre più competitivi nel mercato attuale. Il periodo del lockdown ci ha confermato quanto il punto di vendita di vicinato sia fondamentale garanzia di servizio e vicinanza”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium