/ Solidarietà

Solidarietà | 27 maggio 2021, 18:00

Il Comune di Villanova mette a disposizione contributi una tantum per anziani e famiglie in difficoltà

Sarà possibile presentare domanda da martedì 1 giugno a giovedì 15 luglio. I fondi stanziati ammontano a 11.900 euro

Il Comune di Villanova mette a disposizione contributi una tantum per anziani e famiglie in difficoltà

L’Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Villanova d'Asti, nel quadro delle azioni per il contrasto della crisi economica, procederà all’erogazione di contributi una tantum ad anziani e famiglie più bisognosi.

Sarà possibile presentare domanda da martedì 1 giugno a giovedì 15 luglio.

Potranno rientrare tra i beneficiari dell’iniziativa i cittadini villanovesi che rispettano i seguenti requisiti:

  • residenza nel Comune da almeno 12 mesi alla data di apertura del bando;
  •  possesso di reddito ISEE da certificazione in corso di validità, uguale o inferiore a 13.500 euro; 
  • residenza nell’abitazione sulla quale sia stato contratto mutuo per acquisto di prima casa oppure locazione, del valore annuo (escluso utenze e condominio), non inferiore a 3.000 euro.
  • nel caso in cui uno o entrambi i genitori siano cittadini stranieri, almeno uno di essi deve essere titolare di permesso di soggiorno di lungo periodo.

È possibile reperire i modelli di domanda allo sportello del COGESA di via E. De Amicis 1, raggiungibile anche allo 0141/946247 e aperto nei seguenti giorni:
martedi dalle 13.30 alle 15.30  -  giovedi dalle 9.30 alle 12.30.

Il modulo di domanda compilato e sottoscritto, corredato dalla documentazione richiesta, dovrà essere presentato allo sportello del COGESA

I fondi stanziati ammontano a 11.900 euro.

"Si tratta di uno sforzo importante - commenta il sindaco Christian Giordano - volto a favorire le famiglie in stato di bisogno. L’Amministrazione comunale, in questi anni, ha voluto porre sempre particolare attenzione alle persone in difficoltà facendo un’opera però educativa: le famiglie in arretrato con i pagamenti della tassa rifiuti o della mensa scolastica, non otterranno il contributo o lo otterranno parzialmente, a saldo del debito in essere con l’Amministrazione"

Maggiori informazioni e moduli per la compilazione della domanda disponibili QUI

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium