/ Sport

Sport | 07 giugno 2021, 15:05

I ‘leoni’ del Monferrato Rugby sono tornati a ruggire

Fine settimana intenso contrassegnato dai successi per le formazioni astigiane

La prima squadra

La prima squadra

E’ stato un fine settimana decisamente intendo per i ‘leoni’ della palla ovale, che dopo mesi difficili legati alla pandemia hanno ripreso a pieno regime ad assaporare, con la prima squadra e le compagini under, l'ebbrezza del rugby giocato.

Domenica la prima squadra di coach "Lupo" Franchi ha disputato a Chieri (TO) il primo match dell'attività facoltativa, battendo la formazione di Novara (che a inizio stagione era iscritta al campionato di Serie C1). Una partita caratterizzata dal bel gioco degli astigiani e dall'inedita location. Il Monferrato Tugby è stato infatti ospite del Chieri Rugby, visto che il LungoTanaro era impegnato nel fine settimana dalle gare di tiro con l'arco.

"Siamo felici di confermare la collaborazione con il team torinese, una partnership che prosegue fruttuosamente da due anni - dichiara il dirigente Matteo Binello - A sancire in modo indelebile i frutti di questa collaborazione è giunta la presenza in campo con la prima squadra di quattro atleti chieresi: Giovanni Canonico, Filippo Marciale, Marco Miotto e Marco Parile". Tra le mete dei "leoni" da sottolineare i sigilli di Palazzetti, Metallaj e Dapavo.

Prima attività facoltativa anche per l'Under 16, che batte Biella 28-17 con mete di Filice (Cinquerrui trasforma), Gentile (Cinquerrui trasforma), Balcan (Cinquerrui trasforma) e Migliardi (Lo Tufo trasforma). Un sabato speciale anche per la "14" che ha avuto modo di confrontarsi con il Rovato, sodalizio di riferimento a livello giovanile e non solo dell'attività nel Nord Italia. Due eccellenze in campo, su un terreno storico, e la possibilità di confrontarsi nel segno dello sport e della lealtà. La partita si è chiusa in favore dei "leoncini" per 74-20. Mete di Olivo Leonardo, Travasino Alessio, Tibaldi Luca, Panetta Christian, Pozzato Pietro, Drago Leonardo.

“Dopo la buona partita del weekend scorso i ragazzi sono stati bravi a ripetere una prestazione di qualità contro un avversario che fisicamente ci poteva dare fastidio. La mentalità che abbiamo costruito lungo tutto l'anno ha messo voglia di vincere e migliorare tutti insieme. Ringrazio i genitori che sono i nostri primi tifosi e nonostante la lunga trasferta ci hanno seguiti in molti e la società che ha permesso ai ragazzi di dimostrare il risultato del loro lavoro", chiosa il coach Luca Giangrande.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium