/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 13 luglio 2021, 13:50

Ex Embraco, la delusione sotto le finestre del Consiglio regionale: "Non siamo calcio o slot machine" [VIDEO]

Operai e sindacati di fronte a Palazzo Lascaris dopo l'annullamento del Consiglio regionale dedicato alla vertenza di Riva di Chieri. "A che serve Giorgetti? Mettano Chiellini al governo"

Ex Embraco, la delusione sotto le finestre del Consiglio regionale: "Non siamo calcio o slot machine" [VIDEO]

Deve essere un vaso enorme, quello di Embraco, perché di gocce ne stanno cadendo giorno dopo giorno. Eppure ancora non trabocca. Ma la rabbia non si placa e l'ultima beffa è stata - per i 400 lavoratori ex Embraco - la promessa poi rimangiata del Consiglio regionale dedicato allo stabilimento di Riva di Chieri.

Doveva tenersi oggi. Poi hanno annullato. Ma davanti alle finestre di palazzo Lascaris gli operai e i sindacati ci sono. "Non ci aspettavamo la soluzione del problema. Non oggi, ma almeno una dimostrazione di solidarietà. Una testimonianza", dice Arcangelo Montemarano, Fim Cisl.

"Dopo il calcio e le macchinette, avremmo voluto una dimostrazione di attenzione verso i 400 lavoratori Embraco che il 22 luglio rischiano di essere licenziati", aggiunge Ugo Bolognesi, Fiom Cgil. "A questo punto cosa serve Giorgetti al governo? Mettano piuttosto Chiellini, almeno il capitano della Nazionale fa bella figura".

Domani alle 14, intanto, è stato fissato il vertice con il Ministero del Lavoro per il prolungamento della cassa integrazione fino al 31 dicembre. "Manca una manciata di giorni - dice Mario Minore, Uilm - e siamo ancora qui senza sapere cosa succede. E poi, dietro a una concessione di cassa integrazione, deve esserci un progetto. Altrimenti si allunga solo l'agonia".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium