/ Palio

Palio | 22 luglio 2021, 14:21

Rasero: “Prendo atto della posizione del Capitano, ma lo Statuto del Palio va rivisto”

“Continua a non essere rispettato in alcun modo: non è più la carta di riferimento del Palio”, ha affermato il sindaco

Il capitano del Palio e il sindaco Rasero

Il capitano del Palio e il sindaco Rasero (Ph. Efrem Zanchettin - MerfePhoto)

In seguito alla netta presa di posizione da parte del Capitano del Palio Michele Gandolfo (CLICCA QUI per rileggere l'articolo), abbiamo contattato il sindaco Maurizio Rasero, citato direttamente nella missiva, per chiedergli una replica. Che, pur con i toni ‘diplomatici’ che una situazione simile richiede, non si è fatta attendere.


Signor sindaco, nella sua lettera il Capitano del Palio la chiama in causa direttamente…
Non ho nulla da dire a riguardo, mi sono già espresso. Mi limito a prendere atto della lettera e ribadire che lo Statuto del Palio è profondamente da rivedere. Basta ricordare che all’articolo 1 riporta che il Palio di Asti si corre la terza domenica di settembre e con questo ho già detto tutto…

 

Quindi è necessario rimettere mano allo Statuto?
Assolutamente sì. E’ uno Statuto che continua a non essere rispettato in alcun modo: di fatto non è più la carta di riferimento del Palio.


Proporrà, in sede di consiglio, di rivedere le norme?
A tempo debito vedremo il da farsi, premesso che non ad oggi non è neanche certo che si corra il Palio. Io sono qui che debbo capire se assumermi dei rischi e prendermi delle responsabilità.

Gabriele Massaro

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium