/ Attualità

Attualità | 24 novembre 2022, 11:27

Rifiuti: Gaia apre le porte degli impianti di Asti e San Damiano ai cittadini

Sabato 26 novembre dalle 8,30 alle 12, accompagnati da personale per scoprire la gestione dei rifiuti

Rifiuti: Gaia apre le porte degli impianti di Asti e San Damiano ai cittadini

 Sabato 26 Novembre GAIA invita tutti i cittadini all’appuntamento di “Impianti Aperti”. Dalle 8,30 alle 12 sarà possibile visitare il Polo trattamento rifiuti ad Asti e l’Impianto di compostaggio e biometano a San Damiano d’Asti.

Il personale di GAIA accompagnerà i visitatori spiegando come vengono gestiti i rifiuti dopo la raccolta differenziata e il funzionamento degli impianti con le nuove tecnologie applicate al recupero dei materiali.

Sarà il primo appuntamento di una serie di giornate dedicate a far scoprire ai cittadini gli investimenti realizzati sul territorio, le attività sui materiali presenti nei rifiuti che hanno portato l’astigiano ad essere riconosciuto a livello nazionale come uno degli avamposti di economia circolare in sinergia tra pubblico (115 Comuni Soci della provincia di Asti) e privato (Iren Ambiente).

A San Damiano, in loc. Martinetta n.100 (telefono 0141.977.408), si potrà visitare l’impianto di produzione di biometano e compostaggio con i nuovi digestori che con il recupero dei rifiuti organici permettono di produrre gas da immettere in rete, utile per il riscaldamento delle abitazioni, l’autotrazione o la produzione di energia elettrica.

Ad Asti, in loc. Quarto Inf. 273/d (telefono 0141.476.703si potrà vedere in funzione la nuovissima linea di selezione della plastica, fortemente automatizzata, in grado di separare i materiali provenienti dalla raccolta differenziata di plastica/lattine dividendo fino a 12 diversi prodotti “plastici” (PET, PP, PE, PVC, film plastici, cassette mercatali….) così da essere inviati alle industrie che realizzano il recupero finale producendo nuovi oggetti in plastica riciclata (nuovi contenitori, indumenti in pile, tubi per l’idraulica, igloo per l’edilizia….). Inoltre al Polo di trattamento rifiuti ad Asti si può vedere anche la selezione della carta, la gestione degli ingombranti, dei RAEE e del rifiuto indifferenziato che viene trattato prima di finire in discarica.

 Ad attendere i visitatori anche il presidente di GAIA, il dott. Giancarlo Vanzino, “in questi giorni ho esteso l’invito a tutti coloro che incontravo perché entrare nei nostri impianti è un’esperienza che aiuta a comprendere bene cosa voglia dire gestire i rifiuti che ogni giorno produciamo. I cittadini astigiani hanno la possibilità di vedere le tecnologie più moderne ed efficaci senza fare lunghi viaggi perché le abbiamo in casa”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium