/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 30 novembre 2023, 11:03

Dr. Max firma l’acquisizione di Neo Apotek S.p.A.: l’obiettivo è la crescita in Italia

L’Italia è un mercato interessante per moltissime aziende che scelgono di investire nel Belpaese con le proprie attività.

Dr. Max firma l’acquisizione di Neo Apotek S.p.A.: l’obiettivo è la crescita in Italia

L’Italia è un mercato interessante per moltissime aziende che scelgono di investire nel Belpaese con le proprie attività. A sostenere questa scelta è anche Dr. Max, azienda leader in Europa come punto di riferimento farmaceutico online e offline.

Dal 2018, anno di apertura del primo store in Italia, di strada ne ha fatta e l’intento è continuare così cercando di eguagliare gli standard europei.

Oltre ad una farmacia online che conta oltre un milione di clienti al mese, Dr. Max vuole di più: per centrare l’obiettivo sta mettendo in campo strategie mirate. L’ultimo passo in avanti? L’acquisizione di Neo Apotek S.p.A. che ha portato così il numero totale di farmacie sul territorio a  più di 210. Un traguardo importante che non va sottovalutato.

I rumors e le indiscrezioni erano già cominciate online durante l’estate ed eccoci qui prima della fine dell’anno con la conferma: le 130 farmacie di Neo Apotek sono state cedute ufficialmente a Dr. Max portando così l’azienda ad una proprietà di oltre 210 store.

Le parole di Neo Apotek sull’acquisizione

Neo Apotek è un’azienda conosciuta su suolo nazionale per aver investito in Italia con tanti punti vendita, tanto da aver puntato soprattutto sulla formazione della figura del farmacista. Con la firma di questa collaborazione, inserisce 130 farmacie nel portafoglio di gestione Dr. Max che riesce a raggiungere così città metropolitane come Milano, Venezia, Verona, Bergamo e Torino ma anche diverse località turistiche.

Il CEO di Apotek Andrea Riva ha commentato l’operazione evidenziando come la sua azienda entri in una fase nuova, sapendo di condividere valori ed obiettivi con Dr. Max con cui faranno squadra per ottenere risultati ancora più straordinari. L’obiettivo? La leadership nel mercato italiano.

Dr. Max commenta l’acquisizione

A parlare dell’acquisizione è anche Dr. Max, una delle realtà più attive e interessanti riguardo la gestione farmaceutica in Europa che ha scelto dal 2018 di investire in Italia. Dall’apertura della prima farmacia ad oggi di strada ne ha fatta, con questa firma la gestione passa a più di 210 punti vendita oltre al sito che conta ogni mese oltre un milione di clienti.

A raccontare l’operazione è il Presidente e CEO di Dr. Max Group Leonardo Ferrandino che ha raccontato come l’unione di queste due realtà possa portare giovamento aiutando nel raggiungere un ruolo di leadership sul territorio italiano. L’acquisizione di Neo Apotek diventa una pietra miliare per un percorso di crescita.

Non meno entusiasta Alessandro Urbani, CEO di Dr. Max Italia, che racconta del lato delle risorse umane: con questa collaborazione farmacisti e professionisti che lavorano per il gruppo salgono a 1300, mostrando un impegno significativo dell’azienda nel voler sostenere talenti e lavoratori.

Inserendo nuovi professionisti nel proprio staff, la crescita sarà possibile in un piano di impegno e opportunità. Come dichiarato da Urbani: “Il nostro impegno prioritario sarà quello di massimizzare il valore per i pazienti-clienti, consapevoli che il successo dipenderà dalla competenza e dall’entusiasmo della nostra squadra e quindi dalla nostra capacità di farla crescere insieme al progetto, continuando a investire in formazione e professionalità, oltre che sul miglioramento continuo dei nostri processi”.

È chiarissima la posizione di Dr. Max che crede tantissimo nel potenziale dell’Italia e sceglie di sostenere i professionisti del settore ma soprattutto i consumatori con una rete sempre più capillare di distribuzione.

Un occhio al futuro

Chiaramente i piani di crescita non si fermano qui: dopo una curva interessante per il 2023, i progetti del 2024 non sono da meno. Si investirà tantissimo sull’online, puntando a migliorare l’efficienza e il servizio dell’e-commerce drmax.it che conta, come accennato precedentemente, oltre un milione di clienti al mese.

Ma si sceglie anche la digitalizzazione aziendale, puntando tantissimo sull’investimento in automazione e tecnologia per il centro di distribuzione centralizzato a Telgate, apprezzato per la superficie incredibile di 14.000 metri quadrati. L’obiettivo di Dr. Max? Diventare per l’Italia quello che è per il resto d’Europa: il punto di riferimento come farmacia per salute e benessere con prezzi competitivi.

Perché i clienti si affidano a Dr. Max

Dr. Max risulta la seconda catena di farmacie dell’Unione Europea con distribuzione in 9 Nazioni dove vengono contate oltre 3000 farmacie e oltre 20.000 dipendenti.

Non si tratta solo di numeri però, il successo è dovuto a tanti fattori: in primis il personale qualificato che supporta utenti e clienti (online e offline) fornendo consigli concreti in fase d’acquisto, aiutando le persone a prendersi cura di sé e dei propri cari.

Un altro plus? Sicuramente i prezzi competitivi e il programma fedeltà che regala Coupon, sconti e punti con cui ottenere voucher e risparmiare sui propri acquisti.

Dr. Max ha una solida strategia alle spalle che porterà sicuramente l’azienda a crescere anche su suolo italiano, rafforzando la propria immagine a livello europeo e confermando la propria leadership nel Belpaese.

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium