/ Provincia

Provincia | 17 febbraio 2019, 09:30

Inaugurata ieri la terrazza Belvedere Unesco a Canelli (FOTOGALLERY)

Continua anche oggi, invece, la celebrazione di San Valentino lungo la via degli Innamorati canellese

L'inaugurazione della terrazza

L'inaugurazione della terrazza

Canelli, oltre ad essere conosciuta per le splendide colline,le cattedrali sotteranee patrimonio Unesco e gliottimi vini, è famosa anche per la “Via degli innamorati”, un sentiero romantico ispirato ai fidanzatini di Raymond Peynet, il celebre illustratore francese creatore dei personaggi di “Les Amoureux(“Gli Innamorati”) e che proprio a Canelli aveva disegnato una storica piastrella a loro dedicata.

L'inaugurazione della terrazza Belvedere Unesco 

Proprio in questa occasione, è stata inaugurata ieri la terrazza Belvedere Unesco a Canelli, alla presenza del sindaco di Canelli Marco Gabusi e dell'assessore Antonella Parigi. Il progetto è volto a riqualificare le zone riconosciute dall'Unesco, andando a creare sette punti panoramici. 

San Valentino sulla via degli Innamorati 

L’itinerario dedicato agli innamorati si sviluppa lungo la storica via acciottolata della Sternìa (“sentiero”, indialetto). Lungo il percorso s’incontrano diverse opere d’arte realizzate dagli artisti locali ispirate all’amore, opere che diventeranno sempre più numerose nel corso degli anni. Una mostra a cielo aperto dall’atmosfera romantica che accompagna tutti gli innamorati fino alla cima della collina, al Belvedere Unesco, da cui ammirare il panorama di Canelli e tutto il paesaggio circostante, che comprende Monferrato e anche Langhe.

Ieri e oggi, domenica 17, le coppie di innamorati potranno incidervi il proprio nome e incastonarli tra le vie della città!

Sui caratteristici tappi a “fungo”, simbolo di uno dei vini più amati e conosciuti nel mondo, sarà possibile incidere il proprio nome o un personale messaggio d’amore. I tappi di spumante saranno poi “incastonati” nei pannelli collocati tra le vie della città a formare una installazione permanente e diffusa dal nome Canelli sparkling love. Un'opera in divenire, che crescerà nel tempo grazie alle coppie che proprio a Canelli sceglieranno di brindare al proprio amore.

"Ci auguriamo di vedere questa installazione moltiplicarsi nel tempo - dice il sindaco di Canelli, Marco Gabusi -. Da quando lo spumante è nato nell’800, proprio nelle cantine storiche della nostra città, è sempre stato il vino con cui brindare ai momenti belli della vita e alle emozioni. Proprio come quelle forti che regala una storia d’amore".

I tappi “sparkling love” potranno essere acquistati presso l’Enoteca regionale di Canelli e dell’Astesana tutto l’anno (il costo è di 5 euro per la coppia di tappi abbinata a due calici di Asti Docg).

Un’occasione per scoprire e passeggiare attraverso la storica via delle antiche case spumantiere - Bosca, Gancia, Coppo e Contratto, visitabili su prenotazione - che ancora oggi custodiscono e tramandano lo Spumante Metodo Classico nelle loro cantine, le spettacolari Cattedrali Sotterranee patrimonio Unesco. Muniti di tappo ci si potrà poi incamminare lungo la “Via degli Innamorati”, il romantico sentiero inaugurato a fine settembre e dedicato ai celebri personaggi dell’artista francese Reymond Peynet, che proprio a Canelli trascorse un breve periodo della sua vita.

Un percorso disseminato di opere sul tema dell’amore dove troveranno spazio anche i tappi “sparkling love”, conducendo passo dopo passo in cima al belvedere di Canelli, una terrazza panoramica affacciata sulle colline del Monferrato Patrimonio mondiale dell’Umanità. Per la festa di San Valentino, lo storico borgo astigiano inaugura una speciale installazione dedicata a tutti gli innamorati.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium