/ Cultura

Cultura | 04 ottobre 2019, 17:04

Domenica di Carta 2019: all'Archivio di Stato di Asti si riscopre il conte Federico Cotti Ceres

A duecento anni dalla nascita, un pomeriggio dedicato alla riscoperta di un'affascinante figura astigiana. Per l'occasione anche una mostra documentaria

Domenica di Carta 2019: all'Archivio di Stato di Asti si riscopre il conte Federico Cotti Ceres

In occasione della Domenica di Carta 2019, domenica 13 ottobre, l'Archivio di Stato di Asti propone un pomeriggio alla scoperta di una affascinante figura della storia di Asti, il conte Federico Cotti Ceres.

Il conte Federico Cotti Ceres

Nato nel 1819 e scomparso nel 1849 - a trent'anni non ancora compiuti -Federico Cotti Ceres fu l'ultimo discendente di una importante e nobile famiglia. Nella magnifica cornice della Sala del Coro la professoressa Alice Raviola (Università degli Studi di Milano) parlerà del tema con Maurizio Lanza e Rosellina Piano. Si parlerà dell'archivio della famiglia Cotti Ceres e delle vicende che l'hanno portato in Archivio di Stato di Asti, del palazzo di famiglia (l'attuale palazzo Gazelli di Rossana in via Quintino Sella) e si concentrerà l'attenzione soprattutto sulla vita breve ma intensa del conte Federico.

La nonna Antonia Fagnani, "l'amica risanata"

A partire dal ruolo della nonna Antonia Fagnani, figura di spicco nella società milanese dell'epoca e "amica risanata" di Ugo Foscolo, attraverso la vita del conte Federico si illumineranno alcuni decenni importantissimi e spesso poco conosciuti della vita sociale e politica della città di Asti. Si scoprirà un Federico Cotti Ceres agronomo al VII Congresso degli scienziati italiani di Napoli del 1845, consigliere comunale di Asti, componente del consiglio della Congrega del Monte di Pietà, della Congregazione dell'Ospizio di Carità, dell'Associazione Agraria, della Cassa di Risparmio, della Società del Teatro, e tanto altro ancora.

A contorno della chiacchierata sarà visitabile una mostra documentaria che permetterà al pubblico di vedere da vicino le carte del conte Federico Cotti Ceres e della sua importante famiglia. Ore 15-19: apertura mostra - Ore 16: conferenza.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium