/ Attualità

Attualità | 17 febbraio 2020, 09:24

Crescita esponenziale per l'Ufficio Turistico di Nizza Monferrato. "Un grande lavoro di comunicazione"

Sabato presentazione di Castelli Aperti e saluto ai nuovi ragazzi del Servizio Civile

L'assessore Lovisolo e Monica Bosio con i ragazzi che hanno concluso il servizio civile

L'assessore Lovisolo e Monica Bosio con i ragazzi che hanno concluso il servizio civile

A Nizza Monferrato l’Ufficio Turistico si prepara per una nuova stagione turistica con diverse novità.

Sabato, la conferenza stampa è stata occasione per “congedare” i ragazzi del Servizio Civile che hanno terminato il loro percorso, Chiara Balbiano e Giovanni Giordano, lasciando il posto a due nuovi colleghi, Lorena Flaccadori e Irene Scarsi.

“I miei complimenti allo Iat per il lavoro svolto e a Monica Bosio che con la sua guida allo Iat ha portato una crescita professionale incredibile in ambito di accoglienza. I social sono la parte più visibile ma dietro c’è un grande lavoro di studio e comunicazione”. Così l’assessore alle Manifestazioni di Nizza Marco Lovisolo che ha salutato i due ragazzi del Servizio Civile e augurato il buon lavoro alle due nuove ragazze che subentreranno il 20 febbraio.

CASTELLI APERTI

È stato presentato anche Castelli Aperti con l’apertura del Campanon (la torre sarà aperta al pubblico dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 e le 18) in collaborazione con le varie attività e cantine del territorio. La prima data sarà il 26 aprile con la Fiera del Santo Cristo.

Visite guidate gratuite al Campanòn, la Torre Civica Comunale, e al Liber Catenae custodito nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale. Le date di apertura previste sono il 26 aprile (in occasione della Fiera del Santo Cristo), il 10 maggio (in occasione di Nizza è Barbera), il 21 giugno, il 19 luglio, il 20 settembre, il 18 ottobre e l'1 novembre (in occasione della Fiera Patronale di San Carlo).

“L’ufficio turistico - spiega proprio Monica Bosio -deve essere un riferimento per il nostro territorio, vogliamo offrire un’accoglienza completa ai turisti che arrivano sempre più numerosi.

I NUMERI DELL'UFFICIO TURISTICO

Pagina Facebook: 4000 followers

Pagina Instagram: 2300 follewers

Passaggi di turisti allo IAT nel 2019: 350 persone mensili (media) concentrati soprattutto nel periodo primeverile/estivo/autunnale 

Provenienza: predominanza di turismo straniero (soprattutto Nord Europa, Europa Centrale e USA ma anche Spagna e Russia) nel periodo estivo e di turismo interno (Nord Italia) nel periodo primaverile/autunnale.

​Tipologia di richieste: attività outdoor (percorsi naturalistici e paesaggistici a piedi o su due ruote - bici ed e-bike), enogastronomia, eventi e manifestazioni legate al territorio, ricerca di prodotti tipici, degustazioni di vino.

"I progetti per il 2020 - continua Monica Bosio - sono molteplici: Castelli Aperti (implementando l'offerta "collaterale" a supporto della manifestazione), collaborazioni per la creazioni di percorsi (a piedi e in bici) che tocchini i principali punti di interesse della zona, creazione di materiale multimendiale per la promozione della città e molte altri progetti ancora in cantiere".

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium