/ Attualità

Attualità | 18 febbraio 2020, 12:14

Centenario di Chiara Lubich, evento ad Asti il 28 febbraio

Si ricorderà la fondatrice del movimento dei Focolari, in Università, il 28 febbraio alle 17

Centenario di Chiara Lubich, evento ad Asti il 28 febbraio

Nel corso del  2020, in occasione del centenario dalla nascita della fondatrice Chiara Lubich, il Movimento dei Focolari propone, in tutto il mondo, progetti ed attività volte a far conoscere e diffondere i principi fondanti di unità e fraternità universale del Carisma che hanno ispirato e guidato la sua fondatrice in ogni ambito della vita personale e sociale fin dall’inizio.

Il Movimento vede al suo interno cristiani di molte Chiese e comunità cristiane, fedeli di altre religioni e persone di convinzioni non religiose. Ciascuno vi aderisce condividendone il fine e lo spirito, nella fedeltà alla propria Chiesa, fede, e coscienza. 

L’obiettivo è quindi cooperare alla costruzione di un mondo più unito, spinti dalla preghiera di Gesù al Padre “perché tutti siano una sola cosa” (Gv 17,21), nel rispetto e valorizzazione delle diversità. E per raggiungere questo traguardo si privilegia il dialogo, nell’impegno costante di costruire ponti e rapporti di fratellanza tra singoli, popoli e ambiti culturali e politici diversi.
Per la città di Asti è previsto un evento per il giorno 28 febbraio 2020, Aula Magna dell’Università di Asti ASTISS, P.zza Fabrizio De André dalle 17 alle 19.

Momento centrale dell’evento sarà l’intervento della professoressa Daniela Ropelato docente stabile straordinario di Scienza Politica presso l’Istituto Universitario Sophia nonché Vice Preside dell’Istituto stesso, Coordinatrice del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche, intitolato LA CITTA’, LA FRATERNTA’ E LA COGOVERNANCE PER IL BENE COMUNE.
Il messaggio è volto a formare una nuova coscienza di cittadinanza attiva che interagisca in modo costruttivo, propositivo e collaborativo con tutte le forze istituzionali, politiche e sociali per il raggiungimento del bene comune.

Questo evento si colloca all’interno di un percorso che ha visto Asti protagonista come città della fraternità, in particolare in seguito all’istituzione del comma della fraternità inserito nello statuto del consiglio comunale che ha dato il via ad altri passi importanti in questo senso in altre città del Piemonte e dell’Italia.

Il presidente Mattarella in occasione di una visita al Centro del Movimento di Cadine (Trento) lo scorso 25 gennaio ha sottolineato il significato forte e profetico trasmesso dal carisma di Chiara Lubich, in particolare ha sottolineato importanza del dialogo per costruire la fraternità:" essere forti pur essendo miti e aperti alle buone ragioni degli altri, anzi, per dirla secondo la vita di Chiara Lubich, solo così si è veramente forti".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium