/ Attualità

Attualità | 21 marzo 2020, 10:12

La Clas di Renato Bersano dona un respiratore per la terapia intensiva all'ospedale di Sanremo

"Sono certo che il nostro non rimarrà un gesto isolato ma che, come si è letto nei giorni scorsi, coinvolgerà tanti altri imprenditori, cittadini e persone che affronteranno l'emergenza con altruismo"

La Clas di Renato Bersano dona un respiratore per la terapia intensiva all'ospedale di Sanremo

In un periodo difficile, quasi indefinibile per il nostro Paese sono tante le persone che pur rispettando la regola di rimanere a casa, partecipano attivamente alla solidarietà comune. Tante le raccolte fondi organizzate anche in Liguria e altrettante le donazioni spontanee di privati, ognuno secondo le proprie possibilità.


La Clas, azienda dell'entroterra imperiese leader nella produzione di pesti a marchio privato, ha in questi giorni acquistato un respiratore da donare all'ospedale di Sanremo: si tratta di un “ventilatore Philips V680 respironics” che verrà impiegato per la terapia intensiva nei pazienti colpiti da Coronavirus. Il dispositivo arriverà nei prossimi giorni direttamente dalla California e fornirà, i tutti i sensi, un momento di respiro per il personale sanitario.


Il cuore dei liguri è molto più grande di quanto si possa immaginare e in questa emergenza, che coinvolge tutta l'Italia, si è aperto ancora di più. Il contributo della nostra azienda vuole essere un piccolo sostegno concreto per alleviare chi sta soffrendo e allo stesso tempo un incentivo per chiunque possa, a suo modo, contribuire con donazioni. Sono certo che il nostro non rimarrà un gesto isolato ma che, come si è letto nei giorni scorsi, coinvolgerà tanti altri imprenditori, cittadini e persone che affronteranno questa emergenza con altruismo. Sosteniamo tutti assieme il nostro Paese e il personale sanitario: non esiste indifferenza in questa emergenza” commenta l'amministratore delegato della Clas, Renato Bersano.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium