/ Attualità

Attualità | 07 aprile 2020, 19:45

Coronavirus, Rasero: "Sei RSA monitorate e un posto di rianimazione al Massaia libero. Si sta lavorando bene" (VIDEO)

Oggi ad Asti un altro decesso. Salgono a 30 i guariti sul territorio. Il primo cittadino: "Domani nuovo mercato. Oggi alla Polizia Postale ho segnalato tre persone che mi hanno minacciato"

Coronavirus, Rasero: "Sei RSA monitorate e un posto di rianimazione al Massaia libero. Si sta lavorando bene" (VIDEO)

46esimo giorno di bordo. 

Questa diretta mi mancherà...

E il sindaco di Asti, Maurizio Rasero, subito si confessa: "Nonostante per me questa diretta significhi ore di preparazione di argomenti, quando questo non ci sarà più da un certo punto di vista mi mancherà questo appuntamento con voi".

Il sindaco ha aggiornato i cittadini in merito alla situazione mercati.

Mercato promosso a pieni voti. Domani la prova del nove

Il mercato di via Gozzano di questa mattina ha ospitato 7 banchi (5 produttori, un ambulante di frutta e verdura e un ambulante di pesce). 

"Sono state rispettate tutte le normative. Presenza fissa di Polizia Municipale e Alpini. La prova anche oggi è stata superata a pieni voti".

Domani ci sarà la prova del nove in piazza Campo del Palio, con un mercato molto più che rionale. L'appuntamento è alle 10 con la consueta diretta Facebook del sindaco.

Anffas e Lilt Asti

Il primo cittadino ha poi ringraziato due importanti realtà solidali, Anffas e Lilt di Asti.

Anffas avrebbe dovuto organizzare una vendita di uova pasquali, ma data l'emergenza ha deciso di donare le sue uova alla Mensa Sociale. La stessa opera solidale è stata fatta dalla Lilt di Asti con l'olio.

177 famiglie con buoni spesa

Fra ieri e oggi sono stati consegnati i buoni spesa a 177 nuclei familiari, per un totale di 60mila euro. "Siamo partiti dalle persone con più difficoltà, ma staremo vicino a tutti".

Oltre mille, invece, le famiglie assistite grazie all'iniziativa solidale "Dona la Spesa".

A Pasqua e Pasquetta chi può restare aperto?

Il sindaco ha poi fatto chiarezza sull'ordinanza che prescrive la chiusura delle attività commerciali a Pasqua e Pasquetta. A Pasqua e Pasquetta possono comunque restare aperti i ristoranti che offrono servizi a domicilio, così come le farmacie. Chiusi invece i tabaccai, così come i supermercati. Edicole aperte la domenica e chiuse il lunedì.

Case di riposo: nell'Astigiano 6 RSA monitorate

Il sindaco ha poi affrontato il dramma delle case di riposo. "Per quanto riguarda il nostro territorio ci sono 6 case di riposo monitorate. Ad Asti non ci sono al momento particolari problemi". 

L'Asl da alcuni giorni ha creato una vera e propria equipe, con un geriatra e un medico urgentista, per essere sul territorio quotidianamente a monitorare.

Il sindaco segnala alla Polizia Postale

Il sindaco ha poi spiegato di aver preso provvedimenti ai danni di coloro che troppo spesso sono intervenuti in modo verbalmente violento nei suoi confronti: "tre persone mi hanno minacciato. Oggi sono andato alla Polizia Postale e queste tre persone avranno le conseguenze che si meritano".

Un posto libero in Rianimazione

Tra le buone notizie segnalate oggi anche la presenza di un posto libero nel reparto di Rianimazione del Cardinal Massaia di Asti. Un segno importante, che allontana il pericolo collasso ospedaliero.

BOLLETTINO CONTAGI ORE 19

613 PAZIENTI GUARITI  E 752 IN VIA DI GUARIGIONE

Oggi pomeriggio l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che il numero complessivo di pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, è di 613 (107 in più di ieri): 42 in provincia di Alessandria, 30 in provincia di Asti, 31 in provincia di Biella, 70 in provincia di Cuneo,  25 in provincia di Novara, 339 in provincia di Torino, 34 in provincia di Vercelli, 31 nel Verbano-Cusio-Ossola, 11 provenienti da altre regioni.

Altri 752 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

I DECESSI SALGONO COMPLESSIVAMENTE A 1.349

Sono 65 i decessi di persone positive al test del “Coronavirus Covid-19” comunicati nel pomeriggio dall’Unità di Crisi, di cui 20 al momento registrati nella giornata di oggi.

Il totale complessivo è ora di 1.349 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 252  ad Alessandria, 62 ad Asti, 95 a Biella, 20 a Cuneo, 144 a Novara, 542 a Torino,  71 a Vercelli, 67 nel Verbano-Cusio-Ossola, 24 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI

Sono 13.434 le persone finora risultate positive al “Covid-19” in Piemonte: 1.966 in provincia di Alessandria, 633 in provincia di Asti, 594 in provincia di Biella, 1.190 in provincia di Cuneo, 1.075 in provincia di Novara, 6.425 in provincia di Torino, 670  in provincia di Vercelli, 633 nel Verbano-Cusio-Ossola, 184 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi.

I restanti 64 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 429.

I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 46.927, di cui 26.474 risultati negativi.

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium