/ 

In Breve

| 19 aprile 2020, 15:09

Tamponi ancora in ritardo alla "Colli Divini" di Grana

A spiegarlo sulla sua pagina facebook il sindaco, Cristiano Gavazza

Tamponi ancora in ritardo alla "Colli Divini" di Grana

A Grana, alla Residenza per Anziani "Colli Divini" della società Kursana, risultano attualmente positivi 3 operatori sanitari, di cui 2 residenti a Grana in isolamento domiciliare e 1 non residente in quarantena all'interno della struttura.

Numeri che si aggiungono ai 27 ospiti positivi e sei anziani deceduti. Oggi pomeriggio il sindaco di Grana Cristiano Gavazza, ha voluto fare, attraverso la sua pagina facebook alcuni chiarimenti.

"Il dilagare inarrestabile del coronavirus in tutta la nostra provincia, scrive, mi ha indotto a tentare tutte le possibili strade che potessero garantire la tutela del bene più prezioso per la nostra comunità, ovvero la salute.
Questa tutela, nella fattispecie,
poteva essere realizzata solo attraverso l'esecuzione dei tamponi, sia ai degenti che agli operatori sanitari della struttura".

Purtroppo anche a fronte dei tanti solleciti, i tamponi sono stati fatti in ritardo (un ritardo che continua a perdurare spiega il sindaco) e Gavazza aveva ritenuto opportuno prendere provvedimenti con la richiesta di istituire la zona rossa. "Anche se possono essere stati ritenuti troppo drastici, avrebbero con certezza condotto all'obiettivo finale.
L'aggiornamento relativo alla situazione attuale è il seguente.
Risultano attualmente positivi 3 operatori sanitari, di cui 2 residenti a Grana in isolamento domiciliare e 1 non residente in quarantena all'interno della struttura.
È già stata attivata l'opportuna procedura per il controllo dei familiari e dei contatti delle suddette persone".

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium