Obiettivo risparmio | 12 settembre 2020, 08:00

Una volta esisteva il sistema bancario

Una volta esisteva il sistema bancario

Una volta il rapporto tra il cliente e l’istituto di credito rimaneva riservato, a tutela del risparmiatore. Poi, nel nome della lotta all’evasione fiscale, c’è chi ha cominciato a guardare dalla serratura, chi poi ha aperto appena la porta per dare una sbirciatina e chi, infine, l’ha spalancata e si è accomodato per cominciare a guardare cosa c’è dentro.

In questo modo, il segreto bancario è andato a farsi benedire e oggi sono in tanti ad avere la facoltà di sapere cosa fai dei tuoi soldi.

Ma chi controlla il tuo conto? Chi ha il permesso di “curiosare” sulle tue entrate e uscite? Se pensi che si tratti solo del Fisco, ti sbagli di grosso.

Alle informazioni “sul tuo conto” hanno anche accesso La Guardia di Finanza, gli agenti della riscossione e, da tempi molto recenti, grazie al decreto Semplificazioni, pure i Comuni.

Partiamo dal Fisco. L’Agenzia delle Entrate ha “le chiavi di casa” per quanto riguarda il conto e può entrare e uscire quando vuole. Interviene, normalmente, sui rapporti che sono più a rischio o che, come si vuol dire danno più nell’occhio.

Si parla, ad esempio, di chi ha ricevuto una forte somma di denaro o di chi preleva sistematicamente e frequentemente la stessa cifra dal conto, il che può far pensare al pagamento in nero, piuttosto che ad operazioni su cui si vuole eludere la regola del limite massimo dei contanti.

Altro soggetto autorizzato è la Guardia di Finanza, attraverso la cosiddetta Super anagrafe dei conti. Di solito, le Fiamme Gialle operano in sinergia con l’Agenzia delle Entrate per stanare piccoli e grandi evasori fiscali o soggetti dediti al riciclaggio di denaro.

E infine è stato esteso recentemente dal Governo ai Comuni, alle Province e alle Regioni grazie al decreto Semplificazioni. Significa che, oltre all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza, adesso anche gli enti locali hanno accesso all’archivio dei rapporti finanziari dei contribuenti. L’obiettivo: facilitare la riscossione delle tasse e dei tributi di competenza di questi enti.

Marco Oggero

Leggi tutte le notizie di OBIETTIVO RISPARMIO ›

Oggero Studio

Oggero Studio, nasce da un sogno, quello di portare libertà, indipendenza, professionalità ed etica nel mondo della finanza.

Questo mi ha portato a creare un modello che si basa sull’indipendenza da qualsiasi Banca o Compagnia, in cui non ci siano prodotti di “casa” ma solo le Migliori soluzioni offerte dal mercato nazionale e internazionale con i prodotti più efficienti senza cedere a compromessi.

Un modello dove il rispetto per le persone è fondamentale, dove il cliente e le sue esigenze sono la vera Mission della consulenza e del professionista, uno studio flessibile in grado di affrontare le variabili del mercato in modo efficiente e professionale.

Un modello operativo che si basa su processi ben definiti, finalizzati a conoscere in modo adeguato i clienti ed a consigliare loro le strategie più appropriate. Tutto ha inizio con la raccolta dei dati patrimoniali di chi si affida allo Studio, così, conoscendo la situazione, insieme all’interessato, identifico i suoi obiettivi di vita.

In questo modo sono in grado di personalizzare i suoi progetti, attraverso una pianificazione strategica, per offrirgli i servizi che meglio si adattano alle sue esigenze e che lo porteranno a realizzare i sui desideri.

La mia consulenza patrimoniale prevede diverse possibili soluzioni: la gestione del risparmio, la tutela dell’individuo, della famiglia o dell’azienda, la pianificazione previdenziale e la pianificazione successoria, nonché la facoltà di integrare con nuove soluzioni in base alle esigenze del cliente.

Oggero Studio vuole essere punto di riferimento per il cliente nel mercato del risparmio, proprio grazie a questa visione differente, volta al conseguimento degli obiettivi di vita del cliente che si affida a me.

La preparazione e l’esperienza, unite ad un continuo aggiornamento mi permettono di raggiungere ciò che per ogni investitore è più prezioso: Valorizzare e Proteggere il suo patrimonio.

Per qualsiasi informazione o approfondimento, contattami sull'email oggero.studio@gmail.com o al numero 338.8443115.

Oggero Marco

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium