/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 ottobre 2020, 10:30

Lunedì davanti alla Prefettura sciopero degli addetti e delle addette alle pulizie

Il presidio per chiedere che venga rinnovato il contratto nazionale. "Basta perdere altro tempo. I lavoratori e le lavoratrici, definiti anche loro cavalieri ed eroi, hanno bisogno di questo"

Immagine di archivio

Immagine di archivio

Lunedì 19 ottobre alle 11 sotto la sede della Prefettura di Asti si svolgerà una manifestazione unitaria degli addetti alle pulizie.

Promossa da Filcams Cgil, Fisascat e Uiltuscs, vuole discutere le condizioni degli appalti e del lavoro nell'emergenza sanitaria, per promuovere iniziative a sostegno del rinnovo del contratto nazionale.

"Dopo sette anni le dichiarazioni di disponibilità a concludere il rinnovo del contratto nazionale da parte delle associazioni datoriali sono solo parole. Parole non seguite da comportamenti coerenti. Basta perdere altro tempo. I lavoratori e le lavoratrici, definiti anche loro cavalieri ed eroi, hanno bisogno di questo", spiegano le sigle sindacali.

Un settore importante, che merita attenzione, anche e soprattutto alla luce del ruolo fondamentale ricoperto con la pandemia da Covid19, quando pulizie e sanificazioni sono diventate prioritarie.

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium