/ Scuola

Scuola | 24 ottobre 2020, 18:43

Dall'Artom di Asti attenzione per i ragazzi più fragili sulla didattica a distanza

La scuola propone di far seguire in presenza, dai docenti di sostegno e di materia per poter seguire la lezione a distanza

Dall'Artom di Asti attenzione per i ragazzi più fragili sulla didattica a distanza

L'Artom di Asti, promuove un'iniziativa dedicata a studenti che hanno la Legge 104 o vivono in comunità.
"A seguito dell’ordinanza regionale che impone, per le classi delle scuole secondarie superiori (escluse le prime), un 50% di lezioni fornite tramite didattica a distanza, scrive la scuola, riteniamo prioritario rivolgere particolare attenzione ai nostri studenti e alle nostre studentesse che hanno certificazione Legge 104, per evitare che la didattica a distanza possa creare difficoltà e disuguaglianze.
A tal fine i docenti di sostegno saranno in presenza presso la sede di frequenza (Asti o Canelli) per poter seguire la lezione in DAD/DID proposta dal docente, insieme ai ragazzi.
Anche il docente di materia sarà, salvo motivi di salute, in presenza a scuola".

Un'iniziativa, naturalmente non obbligatoria, ma un'opportunità "per poter svolgere efficacemente insieme, famiglia e scuola, il percorso scolastico in questo momento di emergenza sanitaria".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium