/ Cronaca

Cronaca | 25 ottobre 2020, 15:15

Richiamati numerosi lotti di sesamo e cereali per possibile presenza di una sostanza tossica e irritante

Si tratta, nello specifico, di ossido di etilene che viene utilizzato in ambito alimentare per prevenire contagi microbici

Richiamati numerosi lotti di sesamo e cereali per possibile presenza di una sostanza tossica e irritante

Il ministero della Salute ha emesso ben otti nuovi avvisi di richiamo prodotti con riguardo per semi di sesamo e cereali contenenti ossido di etilene.

Più nello specifico i provvedimenti hanno riguardato:

  • SEMI DI SESAMO DECORTICATI, a marchio HAPPY HARVEST, prodotto da PEDON; n° di lotto: 16/06/21 – 28/04/21, venduti in confezioni da 250 g, prodotto commercializzato da ALDI srl.  Si legge nelle avvertenze dei richiamo: “SI RICHIEDE DI RICONSEGNARE EVENTUALI CONFEZIONI ACQUISTATE AL PRESENTE PUNTO VENDITA. PER INFORMAZIONI CONTATTARE IL PRODUTTORE AL N° 800 034437“.

  • SESAMO DECORTICATO, a marchio FUCHS – NATURKOST, prodotto da FUCHS J. SRL; n° di lotto: L20210830 (30.08.2021), venduto in sacchetti trasparenti da 500 grammi.

  • MÜESLI CON FIOCCHI DI FARRO/DINKELFLOCKEN MÜESLI, a marchio FUCHS – NATURKOST, prodotto da FUCHS J. SRL; n° di lotto: L20210830 (30.08.2021), venduto in confezioni da 375 grammi.

  • SEMI DI SESAMO, a marchio BONDIS, prodotto da PEDON SpA, n° di lotto: 27/12/21, venduti in sacchetti trasparenti da 250 grammi.

  • SUPERMIX - SEMI CON MIRTILLI MORBIDI PER INSALATA, a marchio PEDON, n° di lotti 13/08/21 - 16/07/21, venduti in sacchetti trasparenti da 160 grammi.

  • SALVAMINUTI CEREALI E PISELLI CON SEMI DI SESAMO, a marchio PEDON, n° di lotti 20/03/22 e 22/01/22, venduti in sacchetti trasparenti da 250 grammi.

  • DALLA BUONA TERRA, a marchio PEDON, n° di lotti 01/10/21 - 15/08/21 - 26/06/21 - 06/06/21 - 22/05/21,venduti in sacchetti trasparenti da 250 grammi.

  • SEMI DI SESAMO a marchio PEDON, n° di lotti 26/06/21 - 06/06/21,venduti in sacchetti trasparenti da 250 grammi.

L’ossido di etilene, di elevata produzione a livello mondiale ed utilizzato in vari settori industriali, è un gas incolore molto irritante e tossico per inalazione, oltre ad essere esplosivo se mescolato all’aria. “Vi sono dati disponibili in letteratura – evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” -,  numerosi testi riguardo potenziali rischi per la salute, in particolare di natura cancerogena, dovuti alla esposizione nell’ambiente di vita generale e negli alimenti”. 

“Questa sostanza – aggiunge D’Agata viene anche utilizzata dall’industria delle spezie degli Stati Uniti e in alcuni casi anche in Europa, con effetto biocida, per prevenire contaminanti microbici come salmonella ed E. coli, ridurre la carica batterica, lieviti e muffe, coliformi e altri agenti patogeni”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium