/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 21 novembre 2020, 16:52

A Nizza il "Polentone che Missione" giunge all'11esima edizione e ...Aggiunge un posto a tavola"

Da oggi al 29 novembre aiuta il commercio locale e due missioni in Brasile e in Ciad con una 'cena sospesa' dai commercianti locali

A Nizza il "Polentone che Missione" giunge all'11esima edizione e ...Aggiunge un posto a tavola"

Un anno speciale anche per la solidarietà che non ferma le iniziative che da tempo aiutano i più fragili è poveri.

È giunta alla sua 11esima edizione a Nizza Monferrato, "Polentone che missione", evento organizzato da Projeto Corumbà Onlus, che quest'anno aggiunge alla solidarietà verso due missioni di Africa e Brasile, quella nei confronti del territorio e dei suoi commercianti.

L'Iban per aiutare

"La manifestazione - ha spiegato l'assessore nicese Marco Lovisolo - si appoggia a iniziative dei commercianti nicesi e invita i cittadini a sostenere il commercio lasciando una sorta di cena sospesa attraverso l'Iban  IT65E0306909606100000114113"

Andrea Forin di Projeto Corumbà Onlus spiega: "Ripartiamo da Nizza per poter tornare in Brasile a sostenere chi ha più bisogno. Grazie allo Iat che fornisce la base per l'iniziativa, da stasera e per tutta la settimana si può lasciare una cena sospesa presso le attività del territorio che fanno servizi a domicilio. Da Nizza sono partiti i missionari che aiutano le due missioni che seguiamo da 15 anni. Dobbiamo un grazie enorme perché tutto ciò che è stato realizzato arriva dal contributo di tanti amici.

Aggiungi un posto a tavola

"Per tenere vivo un evento come il Polentone arrivato a 11 edizioni, continua, lo traduciamo in evento virtuale 'Aggiungi un posto a tavola'. Quest’anno è particolarmente importante andare dagli esercenti della nostra città, ci uniamo a iniziative come Nizza col cuore, #Ioleggoperché, invitando gli amici a comprare locale e pensare alla solidarietà globale, il ricavato andrà alle due missioni”.

Marco Pesce, presidente dell'Associazione: “Per noi l’evento del Polentone era il principale dell’anno, l’idea era di pensare a necessità locali ma anche a quella delle missioni, mentre in primavera la camminata virtuale è stata a favore della Croce Verde, la pandemia sta incidendo fortemente in Brasile e in Africa, abbiamo trovato una formula per sostenere l’economia locale e le persone lontane a cui ci sentiamo vicini da anni. Il legame tra Nizza e le missioni è imprescindibile e vogliamo pensare in positivo a come dare maggiore slancio a questo legame e ci si potrà tornare ad incontrare".

Qui l'elenco delle attività nicesi, dove poter ordinare una "cena sospesa"

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium