/ Attualità

Attualità | 02 marzo 2021, 10:50

Gli ideatori del 'Gioco del Palio' ricevuti dal sindaco di Asti, Rasero

Realizzate, al momento, 27 copie, la numero 3, consegnata al primo cittadino

Il Gioco del Palio arriva in Comune ad Asti

Il sindaco con Francesco Pellitteri e Massimo Lazzarino

Il sindaco di Asti, Maurizio Rasero ha ricevuto in municipio Francesco Emanuel Pellitteri e Massimo Lazzarino ideatori nel 2008 del Gioco del Palio di Asti, la versione da tavolo della nostra storica corsa medioevale.

All’inizio di quest’anno, infatti, hanno dato vita ad una nuova versione riveduta e rinnovata grazie al cambiamento della grafica che ne ha permesso un miglioramento anche dal punto di vista estetico: sono stati aggiornati gli stemmi, è stato riscritto il regolamento, si stanno studiando nuove meccaniche di gioco come la realizzazione delle pedine in 3D e l’aggiunta di elementi più specifici concernenti il Palio.

Attualmente sono state realizzate 27 copie, numerate e firmate, e la n. 3 è stata consegnata al primo cittadino.

I proponenti sottolineano che si tratta di un prodotto artigianale che ha ricevuto tantissime richieste da parte di appassionati di palio che purtroppo rischiano di non poter essere soddisfatte in quanto per la realizzazione di progetto su scala commerciale, è necessaria la produzione di almeno 1000 scatole.

Il sindaco, nel complimentarsi per la realizzazione della rinnovata versione del gioco, ringrazia per il dono ricevuto ancor più prezioso vista la tiratura limitata ed esclusiva e, ricordando divertenti ed appassionate serate trascorse giocando con la precedente edizione, si dice certo che il mondo del Palio e gli appassionati sapranno sostenere il progetto.

Dopo la consegna della scatola a Maurizio Rasero, Massimo Lazzarino e Francesco Emaunuel Pellitteri, sono fiduciosi che l’iniziativa raccolga il sostegno dei paliofili e di tutti gli astigiani, per poter di giungere ai livelli minimi di produzione.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium