/ Attualità

Attualità | 08 marzo 2021, 09:33

"Palii colorati con la speranza di correre l'edizione 2021". Video intervista al Maestro Filippo Pinsoglio

"Per me un grande onore, saranno i drappi di tutta la città che ama il Palio. Tutti metteranno una goccia di colore"

Il Maestro Filippo Pinsoglio (MerfePhoto)

Il Maestro Filippo Pinsoglio (MerfePhoto)

"Un grande onore, vorrei soddisfare le esigenze di borghigiani e cittadini. Sperando che questo momento difficile passi. Sarà di auspicio sperando che a settembre ci sia la possibilità di vedere corsa e sfilata".

Il Maestro del Palio 2021, Filippo Pinsoglio è felice e onorato per essere stato scelto dall'Amministrazione Comunale, quale Maestro del Palio 2021. 

Si spera di correre l'edizione 2021

Nonostante le incognite che gravano sulla manifestazione e su tutto il tessuto sociale, economico e sanitario nazionale, regionale e locale, è doveroso gettare sguardo e cuore oltre i tanti ostacoli che la pandemia ci infligge ogni giorno da un anno a questa parte.

I Comitati Palio non hanno smesso di lavorare, modificando le abitudini, certo, con la speranza che non ci sia una nuova cancellazione e allora necessariamente, si cerca di guardare al futuro, anche a quello della manifestazione.

La scelta del Maestro Pinsoglio, che tiene particolarmente a questo incarico, hanno spiegato il sindaco Rasero, l'assessore alla Cultura Imerito e il consigliere delegato al Palio, Vespa, rappresenta il giusto riconoscimento sia per la riservatezza e la modestia che da sempre lo contraddistinguono, connotando il carattere dell’artista e dell’uomo, sia per la sensibilità dimostrata partecipando attivamente a tutte le iniziative socio-culturali della nostra comunità, in particolare a quelle promosse dal mondo paliofilo. Gli ho chiesto di realizzare dei drappi caratterizzati da colori vivaci e tonalità brillanti, certo che saprà stupirci” .

Video intervista di Efrem Zanchettin

 

Ho accettato con entusiasmo questo prestigioso incarico, che mi lusinga e mi riempie di orgoglio – ha commentato il Maestro del Palio – e ringrazio di cuore il sindaco, l’assessore alla Cultura e il consigliere Delegato al Palio per la fiducia che mi hanno accordato. Realizzare i due drappi per il Palio 2021 è una sfida, un onore e un privilegio, anche perché il Palio per noi astigiani è qualcosa che entra nel cuore e nella testa fin da bambini, è passione, è tradizione e storia. Mi impegnerò al massimo in questa opera, voglio offrire alla città e al Palio qualcosa di speciale; sto già lavorando ai bozzetti e posso dare una piccola anticipazione: uno dei due Palii sarà particolare, con dominante di colore verde, mentre l’altro sarà più tradizionale, a dominante rossa, il colore della passione”.

Chi è Filippo Pinsoglio

Filippo Pinsoglio è nato a Moncalieri (TO) il 23 gennaio 1956, ma vive e lavora ad Asti.
Ha praticato sin dalla giovane età le gallerie e le botteghe d'arte di maestri dedicandosi alla pittura ed alle arti figurative.
Frequentando in seguito la Scuola Tecnica San Carlo di Torino ha conseguito il diploma di Doratura e Laccatura.
Ha esposto in mostre personali e collettive in diverse città, fra cui Torino, Alessandria, Asti, Mantova, ottenendo riconoscimenti significativi.
È iscritto alla "Società Promotrice delle Belle Arti in Torino" fondata nel 1842 e alla "Società Promotrice delle Belle Arti di Asti"; è consigliere della stessa e membro della Commissione Artistica.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium