/ Attualità

Attualità | 04 ottobre 2021, 12:42

Asti ha ospitato la riunione rotariana con i club gemellati

Una intensa tre giorni, con numerose occasioni di confronto, alla scoperta del territorio

L'apertura dei tre giorni rotariani

L'apertura dei tre giorni rotariani

Da venerdì a domenica si è svolta la periodica riunione rotariata tra i club gemellati con Asti, ovvero il francese Avignone, lo svizzero Interlaken e il tedesco Friedrichshafen-Lindau.

Numerosi i soci giunti dalle altre città straniere che hanno partecipato ad un nutrito e interessante programma predisposto dal presidente Rossella Maggiora e dal consiglio direttivo.

Nel pomeriggio, il sindaco Maurizio Rasero ha ricevuto gli ospiti nell’atrio del Comune, per porgere il suo saluto e brindare con un ottimo Alta Langa 120 mesi del nostro territorio. La sera gli ospiti sono stati accolti come tradizione presso le abitazioni dei soci astigiani o in ristoranti della città. Sabato mattina hanno potuto visitare, accompagnati dalle guide, il Museo Paleontologico cittadino e poi un’importante Cantina di Costigliole d’Asti. La serata di sabato è stata dedicata ad una cena di gala in un locale astigiano.

Domenica, dopo la riunione dei presidenti dei club, spazio al 15° Concerto Internazionale Douja D’Or svoltosi presso il Salone del Refettorio del Seminario Vescovile, con l’esibizione di artisti giovani e promettenti: Leonardo Zaccarelli (arpa), Arianna Montesano e Gabriele Manfredi (chitarra classica), Ganvai Friedrich (tromba), Elisso Gogibedaschwili (violino) e Jacopo Giovannini (pianoforte), tutti bravissimi, che hanno riscosso grande apprezzamento e lunghi applausi da parte dei presenti.

Al termine, un veloce e leggero pranzo dell’amicizia. Poi la partenza, in attesa di rivedersi il prossimo anno ad Avignone.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium