/ Al Direttore

Al Direttore | 12 maggio 2022, 15:02

Angela Quaglia: "Si evitino decisioni avventate sul futuro della Casa di riposo Città di Asti"

La consigliera del gruppo "CambiAMO Asti" auspica che vi sia al più presto un confronto chiarificatore tra le parti

Angela Quaglia: "Si evitino decisioni avventate sul futuro della Casa di riposo Città di Asti"

Sugli organi di informazione si susseguono, da un po’ di tempo, notizie preoccupanti relative al futuro della Casa di Riposo Città di Asti.

Dopo la risposta del Commissario Straordinario alla mia interrogazione, per il tramite del Sindaco, non c’è proprio da stare allegri. E non solo per gli ospiti e per il personale ma per tutta la città.

Abbiamo chiesto, in questi giorni, un incontro con il Commissario, una delegazione del personale e una delegazione dei parenti degli ospiti perché desideriamo vederci più chiaro.

Non abbiamo ancora avuto fissata la data dell’incontro ma non abbiamo dubbi che ci sarà la disponibilità ad accoglierci e a fornirci tutte le informazioni necessarie.

Noi abbiamo le idee piuttosto chiare sul problema ma desideriamo approfondire meglio e formulare una proposta completa e realizzabile.

Per questa ragione chiediamo alle Istituzioni che ci si fermi un attimo e non si prendano decisioni affrettate.

Dopo anni di immobilismo non sarà un mese in più a creare difficoltà.

Circolano troppe voci in città relative al fatto che qualcuno avrebbe già messo gli occhi sulla struttura e che si potrebbe arrivare a chiudere tutto non appena saranno noti i risultati del voto per il Comune.

Noi crediamo che su un argomento di una tale delicatezza, che investe la vita delle persone, il loro lavoro e il futuro stesso di una parte della città, occorra ragionare “a bocce ferme”, con una riflessione approfondita che coinvolga tutti gli attori della vicenda: la stessa Casa di Riposo, La ASL di Asti, la Regione, la Fondazione Bancaria e la Cassa di Risparmio di Asti.

Solo una nuova amministrazione potrà affrontare e risolvere il problema .

Per questo chiediamo una “moratoria” e una riflessione condivisa.

Attendiamo fiduciosi un riscontro positivo.

Angela Quaglia - Consigliera comunale gruppo "CambiAMO Asti"

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium