/ Scuola

Scuola | 19 maggio 2022, 14:55

Ieri a Motta è stata inaugurata la ‘panchina della pace”

Una vera e propria installazione artistica, a cura dei bambini e delle bambine della locale scuola primaria ‘senza zaino’

Ieri a Motta è stata inaugurata la ‘panchina della pace”

Ieri, mercoledì 19 maggio, in tutta Italia è stato celebrato il “Senza Zaino Day”, festa di tutte le scuole che aderiscono alla rete ‘senza zaino’. Importante realtà cui, nell’Astigiano, aderisce tra le altre anche la scuola primaria di Motta di Costigliole (CLICCA QUI per leggere un nostro precedente articolo di approfondimento)

Nell’occasione, i genitori dei bambini sono stati invitati a seguire le lezioni con i loro figli, dando vita a un pomeriggio di scuola itinerante all’aperto. Ogni insegnante ha gestito uno stand in un punto diverso della frazione in una caccia al tesoro a squadre che ha visto i bambini e le bambine ed i loro genitori ‘sfidarsi’ in giochi di pace e gentilezza con l’obiettivo di trovare il tesoro.

Ovvero la bella ‘panchina della pace’ di fronte alla scuola: una panchina grigia, sporca e da tempo abbandonata, che nel corso dell’anno scolastico i bambini hanno dipinto con il supporto delle loro insegnanti e delle collaboratrici scolastiche, in particolare guidati dalla competenza artistica di Federica Cagnotto.

All’inaugurazione erano presenti il dirigente scolastico Claudio Thoux, che ha autorizzato e sostenuto il progetto; la vice sindaca di Costigliole d’Asti (il Comune ha contribuito acquistando il materiale utilizzato per la tinteggiatura) Tanya Arconi, che ha proceduto al taglio del nastro inaugurale sulle note di John Lennon ed i consiglieri comunali di maggioranza, oltre che mottesi, Claudio Austa e Stefania Rosso.

Ora sullo schienale di quella che era la vecchia e sporca panchina grigia, è stata apposta una targa che illustra il significato dei vari coloro utilizzati per ritinteggiarla. Il rosso contro la violenza sulle donne, il lilla per la gentilezza e l’arcobaleno per la pace. Infine, un albero bianco simbolo di purezza e di rispetto dell’ambiente.

In conclusione di giornata, i bambini hanno lasciato andare verso il cielo dei palloncini biodegradabili, colorati in segno di pace. Un momento emozionante per l’intera comunità mottese.

Gabriele Massaro

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium