/ Attualità

Attualità | 13 agosto 2022, 13:30

Ferragosto in carcere: anche ad Asti oggi la visita del Partito Radicale

Tra i detenuti anche malati gravi di tumore che necessitano di diversi spostamenti in ospedale. Secondo la delegazione mancherebbero in organico ventisei agenti

Scatti di MerfePhoto

Scatti di MerfePhoto

Il Partito Radicale, anche quest'anno ha promosso, in occasione del Ferragosto, visite di proprie delegazioni nelle carceri italiane. 

Dopo Torino, una delegazione, questa mattina alle 9, è andata in visita al carcere di Asti, carcere di massima sicurezza, dove sono state evidenziate alcune criticità, simili a tante in Italia, ma quello di Asti è un carcere di massima sicurezza dove, ci segnala Paolo Giargia "l'età media è molto alta".

Con lui, astigiano, erano presenti anche Daniele Robotti, tesoriere dell’Associazione Marco Pannella di Torino e Daniele Iglina.

"I detenuti sono 291, da fonte ministeriale però dovrebbero essere 205, quindi anche qui c'è sovraffollamento. Ci sono alcuni malati gravi di tumore e devono sempre spostarsi all'ospedale di Asti, incrociando il problema anche con la carenza di personale", spiega Giargia dati alla mano.

La delegazione segnala anche che, di due ascensori, uno è rotto da anni e diventa particolarmente difficile effettuare gli spostamenti.

"Le guardie hanno lamentato che invece di 160 in organico sono 134 e quando spostano i detenuti in ospedale, devono piantonarli ed essere quindi impegnati per divberso tempo fuori dalla struttura".

Per far fronte al caldo dei giorni scorsi sono stati aggiunti dei ventilatori.

"Ma si potrebbe verificare un'altra problematica - aggiungono i Radicali -. Data l'emergenza pandemica sono state concesse tre videochiamate alla settimana. Il dubbio è che, finita l'emergenza, cancellare questo privilegio potrà innescare polemiche".

"Essendo un carcere di massima sicurezza e quindi la permanenza delle persone lunga - rimarca Giargia - ci sono anche tante problematiche dell'età avanzata. C'è un'infermiera tre volte la settimana ma ci ha raccontato che fa quello che può".

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium