/ Sport

Sport | 26 marzo 2023, 20:44

Successo del team Basso-Scattolin al 49° Rally Team 971

Da segnalare che, purtroppo, il contemporaneo rally storico è stato funestato dal malore, rivelatosi fatale, di un concorrente

I vincitori assoluti del 49° Team 971 Basso - Scattolin (ph. Rolling Fast)

I vincitori assoluti del 49° Team 971 Basso - Scattolin (ph. Rolling Fast)

I pronostici della vigilia li indicavano come  i sicuri protagonisti di questo 49° Rally Team 971.  La presenza di Giandomenico Basso e Simone Scattolin era finalizzata ad una gara test sulla Skoda Fabia Evo 2 della Delta Rally con i colori Movisport in vista dei prossimi impegni tricolori.

Ma il quattro volte campione italiano e il suo navigatore hanno come al solito onorato al meglio l’impegno imponendo fin dalle prime battute un ritmo decisamente incontenibile tanto che dopo le prime tre prove speciali il distacco accumulato da Chentre, il loro più acceso inseguitore, era di oltre trenta secondi.

Basso faceva segnare il miglior tempo su cinque dei sei tratti disputati lasciando al valdostano  la soddisfazione di siglare il successo parziale sul secondo passaggio a Moransengo. Chentre dal canto suo si è detto molto soddisfatto del risultato.

Per la prima volta al via insieme a Federico Boglietti, ha approfittato delle prove speciali  fra le provincie di Torino e Asti per ritrovare i meccanismi in vista degli impegni nella Coppa Rally di Zona alla quale parteciperà a bordo della Skoda Fabia Evo di D’Ambra. Sul terzo gradino del podio finae salgono Patrick Gagliasso e Dario Beltramo anche loro sulla berlinetta Ceca curata dalla Roger Tuning e, come Chentre, chiamati in questa stagione alla sfida nella coppa regionale.

Quarto posto finale per Loris Ronzano e Gloria Andreis a comporre una top ten interamente dominata dal marchio Skoda. Il cuneese Massimo Marasso porta la Fabia R5 al quinto posto assoluto e precede la vettura identica del giovane Davide Porta con Alberto Porzio rallentati da una poco azzeccata scelta degli pneumatici. Mario Trolese e Emilio Martinotti (Skoda Fabia) sono settimi e primeggiano nella classifica riservata agli over 55.

Prestazione positiva per Stefano Monchietto e Alessia Binello al via sulla Skoda (Alma Racing) con la quale riescono a controllare le mosse dei sempre ottimi Claudio Vona e Simone D’Agostino equipaggio valdostano al via sulla berlina della Cars For Fun. Chiudono la top ten assoluta Mauro Beltramo e Enrico Ghietti con l’ennesima Skoda Evo in gara.

 

IL 15° RALLY STORICO

Il 15° Rally Storico è stato vinto dai biellesi Marco Bertinotti e Andrea Rondi al via sulla Porsche 911 i quali hanno preceduto l’altra Porsche dei conterranei Roberto Rimoldi e Roberto Consiglio. Terza posizione assoluta per i velocissimi Paolo Rossi e Daniele Gaia a bordo della Opel Corsa.

La gara è stata funestata dall’improvviso malore del concorrente numero 112 Renato Paganini. Il pilota piacentino era in gara insieme a Elena Bertolli sulla Opel Ascona. Nel corso della prima prova speciale di Albugnano era colto da improvviso malore.

Erano tempestivi i soccorsi con l’intervento di due ambulanze e dell’elisoccorso che trasportata lo sfortunato pilota alle Molinette di Torino dove nel primo pomeriggio cessava di vivere. La causa pare essere un arresto cardiaco.

Comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium