/ Attualità

Attualità | 19 aprile 2023, 20:17

Asti-Cuneo: siglato il "decreto via" che autorizza il completamento dell'opera

"Con questo atto - sottolineano il presidente Cirio, il vicepresidente Carosso e l'assessore ai Trasporti Gabusi - la partita autorizzativa dell’Asti-Cuneo è davvero chiusa"

Il presidente Cirio e il ministro Salvini con, sullo sfondo, l'Asti-Cuneo

Il presidente Cirio e il ministro Salvini con, sullo sfondo, l'Asti-Cuneo

Era stato anticipato lo scorso 3 aprile dal Ministro delle Infrastrutture e vicepremier Matteo Salvini, in occasione dell’apertura del tratto dell’Asti-Cuneo da Roddi a Verduno, e ora è arrivato il decreto con il via libera definitivo al completamento dell’opera.

Il documento firmato a Roma dai ministeri dell’Ambiente e della Cultura prende infatti il nome tecnico di “Decreto Via” (Valutazione impatto ambientale) e rappresenta l’ultimo atto autorizzativo per poter procedere con il completamento dell’ultimo lotto della A33.

"Questo atto - sottolineano il presidente della Regione Alberto Cirio, il suo vice Fabio Carosso e l'assessore ai Trasporti Marco Gabusi (entrambi esponenti politici astigiani) - pone a parola fine all'iter autorizzativo per il completamento dell'autostrada".

"I lavori potranno pertanto procedere sul lotto mancante, senza interruzione, e grazie a una impresa che in questi mesi ha già dimostrato grande capacità tecnica e rapidità di esecuzione, entro fine 2024 l’Asti-Cuneo sarà completata".

"È un momento storico per la nostra terra - concludono - perché coroniamo gli sforzi, la pazienza e la fatica di tanti anni. Con oggi la partita autorizzativa dell’Asti-Cuneo è davvero chiusa".

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium