/ Sport

Sport | 08 maggio 2023, 18:26

StraAsti e la Festa dello Sport celebrano le eccellenze sportive astigiane [GALLERIA FOTOGRAFICA]

Sportivo Astigiano dell'Anno è il cestista Lorenzo Dello Iacovo. Per la manifestazione sportiva, in programma il 26 maggio, si punta a oltre 4.000 iscritti

Alcune immagini (le restanti a fine articolo) inerenti la presentazione della StraAsti - Ph. Merfephoto - Efrem Zanchettin

Alcune immagini (le restanti a fine articolo) inerenti la presentazione della StraAsti - Ph. Merfephoto - Efrem Zanchettin

Oggi pomeriggio, presso la Sala Convegno della Banca di Asti, storico partner dell’evento, è stata presentata la trentesima (o “trentesima più due”, come l’ha definita Beppe Giannini, deus ex machina dell’evento, con riferimento ai due anni di stop causa Covid) edizione della “Festa dello Sport - Lo Sportivo astigiano dell'anno”.

Apprezzatissimo evento, organizzato e promosso da Albatros Comunicazione, che ancora una volta è stato abbinato alla presentazione ufficiale della “StraAsti”, giunta alla trentaseiesima edizione, in programma venerdì 26 maggio con partenza e arrivo in piazza Alfieri.

Prima di passare alla fase delle premiazioni, Giannini ha giostrato gli interventi istituzionali e ricordato la figura di Giorgio De Alexandris, fondatore della “GHS Pegaso” purtroppo scomparso nel 2004, e del giornalista Paolo Valenti, “papà” di 90esimo minuto che fu padrino della prima edizione della manifestazione sportiva.

Che, fin dal principio, ha potuto contare sull’apporto della Cassa di Risparmio di Asti, partner cui quest’anno si aggiunge un’altra importante realtà, la Vernay Italia, che ha solide radici locali ma opera a livello internazionale.

“Quella della StraAsti è tra le sponsorizzazioni più rilevanti che facciamo – ha sottolineato Isidoro Albergucci, alto dirigente della Banca di Asti – e di anno in anno rinnoviamo con gioia il nostro impegno affinché si possa realizzare questo importante evento”. “Per noi – ha affermato a sua volta Vanda Vitale, amministratrice delegata di Vernay – è un grande piacere essere qui. Questa sponsorizzazione rientra nell’ambito delle iniziative pensate per coinvolgere famiglie e dipendenti” e, a riprova di ciò, l’azienda ha acquistato 200 magliette dell’evento.

Al netto dei due citati partner principali, la StraAsti potrà contare su un totale di ben 18 aziende partner (“E ad altre tre o quattro – ha sottolineato Giannini – abbiamo dovuto dire no, sia pure a malincuore”), a riprova di quanto la manifestazione abbia ormai acquisito un ruolo centrale nella vita cittadina. Come ha rimarcato anche il sindaco Maurizio Rasero: “E’ un onore continuare a supportare la StraAsti – ha detto – Alcune manifestazioni del Maggio Sport si sono perse negli anni, mentre se la StraAsti è arrivata fino ad oggi lo dobbiamo a Beppe Giannini e alle sue capacità organizzative, oltre alla credibilità che ha maturato negli anni”. “Tornerò appositamente dalla Cina – ha aggiunto – per poter essere con voi quella sera”.

“Il sindaco – ha commentato Lavinia Saracco, delegata provinciale CONI – ha espresso benissimo tutto quello che avrei voluto dire io. Aggiungo che i ragazzi premiati stasera sono un modello per i giovani: non solo quando giocano, ma anche nella vita”. La Saracco ha poi aggiunto che alla manifestazione sarà presente anche Stefano Mossino, presidente regionale CONI.

“Finalmente torniamo alla normalità – ha aggiunto Ezio Mosso, presidente del Panathlon Club Asti – Per noi è stato un sacrificio, come per tutti voi, avere due anni in meno di questa manifestazione amatissima dagli astigiani. Crediamo nella StraAsti come manifestazione che coagula tutto lo sport”.

A seguire, spazio alle premiazioni, con particolare riguardo per il titolo di “Sportivo astigiano dell’anno” andato a Lorenzo Dello Iacovo, cestista della Secursat S.B.A. Scuola Basket Asti. A conclusione di una stagione culminata con la promozione in serie C del team guidato da Carlo Di Gioia, presieduto da Paola Prunotto, con Enzo Gai nelle vesti di General manager.                                                                      

Insieme al ventisettenne play maker astigiano (prima di lui come “cestisti” in passato erano stati premiati Guido Tassone nel 1991 e Romeo Sacchetti nel 2001), sarà celebrata quale “squadra dell’anno” la formazione dell’AVIS Isola che con la guida di Sergio Tabbia (già “Sportivo dell’anno” nel 2009), ha di recente conquistato la promozione in serie A2 di calcio a cinque.

Fermo restando che, naturalmente, non sono mancate le consegne delle quote di solidarietà inerenti la 36a “StraAsti”- 17° Mem. “Giorgio De Alexandris”, ricevute da G.S.H. Pegaso, Croce Verde Asti, Croce Rossa, A.N.A. Ass. Naz.le Alpini, Protezione Civile “Città di Asti”, Ass. Zoofila astigiana/Canile municipale e One More Life  per la “Astipedalando tra i borghi” di domenica 14 maggio.

Gabriele Massaro

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium