/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 08 febbraio 2024, 20:40

"Le Cattedrali" di Valleandona ha aperto le porte e il ristorante di chef Cannavacciuolo: "Sarò presente personalmente"

Una "brigata" di sala e cucina che arriva direttamente da Villa Crespi. "Crediamo molto in questo territorio"

Antonino Cannavacciuolo con Livio Negro titolare del resort (MerfePhoto)

Antonino Cannavacciuolo con Livio Negro titolare del resort (MerfePhoto)

Taglio del nastro del resort a cinque stelle "Le Cattedrali", questa sera, in località Valleandona e apertura del ristorante del notissimo chef  Antonino Cannavacciuolo che, con la moglie Cinzia Primatesta, guida il gruppo Laqua collection.

Quinta struttura dell'universo Laqua, la seconda in Piemonte, dopo Villa Crespi di Orta San Giulio, con le intenzioni di poter offrire agli ospiti soggiorni ed esperienze memorabili.

Era presente all'inaugurazione il presidente della Regione Alberto Cirio con gli assessori Marco Gabusi, Fabio Carosso e l'onorevole Andrea Giaccone, il sindaco Maurizio Rasero e diverse autorità.

Le Cattedrali

Le Cattedrali è caratterizzato da un’architettura fortemente contemporanea: immerso in un bosco domina il paesaggio dall’alto di un colle, ponendosi in assoluto equilibrio con il paesaggio che l’accoglie.

Mi sono ispirato alla natura per concepire Le Cattedrali – dichiara Livio Negro, titolare de Le Cattedrali Relais – volevo che in questo luogo regnasse un rapporto armonico tra leggerezza e grandiosità, autenticità e bellezza. Oggi le forme eleganti del Relais, che in molti casi riprendono quelle della natura, si fondono con i boschi e i sentieri, i profumi e i colori, le storie e i sapori di questo sfaccettato e sorprendente territorio".

"Sarò presente", ha raccontato il popolare chef presente all'inaugurazione

 Le Cattedrali Relais propone tredici tra camere e suites, una zona benessere con piscina esterna, un lounge bar, un’area wellness con sauna, bagno turco e vitarium, nonché una piscina esterna riscaldata per un soggiorno all’insegna del totale relax.

A completare l'armonia e il gusto, il Ristorante Cannavacciuolo Le Cattedrali Asti con la cucina fine dining di Chef Antonino e della sua equipe.

"Tutti i ragazzi di sala e cucina sono passati da Villa Crespi. È una bella squadra. Sarò presente personalmente, al di là dei giorni in cui saremo chiusi. Crediamo molto in questo progetto e in questo territorio", ha detto il noto chef presente all'inaugurazione.

 

L'arte di David Tremlett

L'ampio spazio verde e il parco racchiudono anche un piccolo teatro open air, perfetto per ospitare concerti e spettacoli da godersi immersi nella natura. Il teatro inoltre è stato oggetto di un intervento di arte contemporanea dell’artista britannico David Tremlett.

Tremlett ha utilizzato la tecnica del wall drawing per vestire di toni caldi la parete principale e la scalinata del teatro stesso, sottolineando ulteriormente il legame con il bosco circostante.

A disposizione anche una pista atterraggio elicotteri

Presenti all'esterno anche un campo da padel e da pickleball, e una pista di atterraggio elicotteri a disposizione degli ospiti.

La direzione della struttura è affidata a Massimo Chiappo Buratti manager alberghiero con oltre venticinque anni di esperienza a livello internazionale in Svizzera, Cina, Taiwan, Germania, Italia, Regno Unito.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium