/ Nizza Monferrato

Nizza Monferrato | 25 febbraio 2024, 07:20

Confagricoltura Piemonte a Bruxelles: "L'agricoltura ha un ruolo fondamentale nella mitigazione dei cambiamenti climatici”

"Occorre evidenziare l'impegno degli agricoltori locali nella salvaguardi di territorio e ambiente". Lunedì 26 febbraio assemblea per sottolineare le criticità

Confagricoltura Piemonte a Bruxelles: "L'agricoltura ha un ruolo fondamentale nella mitigazione dei cambiamenti climatici”

Domani, lunedì 26 febbraio, presso la sede del Copa-Cogeca a Bruxelles, si terrà l'Assemblea di Confagricoltura Piemonte, durante la quale la Federazione regionale degli agricoltori presenterà un documento tecnico evidenziando le criticità del settore piemontese.

L'obiettivo è mettere in luce l'impegno degli imprenditori agricoli locali nella salvaguardia del territorio e dell'ambiente, dimostrando che l'agricoltura sta diventando sempre più ecosostenibile, nonostante le sfide e i riconoscimenti limitati.

In un contesto di proteste agricole che hanno animato le piazze italiane ed europee, Confagricoltura Piemonte ha raccolto le istanze del settore in previsione dell'Assemblea del 26 febbraio, che coincide con il Consiglio dei ministri agricoli dell'Unione europea e la presentazione della proposta della Commissione per semplificare le regole comunitarie.

"Il malcontento degli agricoltori è alimentato da una serie di fattori, tra cui la persistente crisi globale, la complessità delle questioni legate alla pandemia, la guerra in Ucraina e nel Medio Oriente, e una riforma della Politica Agricola Comune (PAC) che sembra non tener conto degli eventi recenti. Questa riforma, anziché incentivare la produzione, sembra spingere gli agricoltori a non coltivare, lasciando terreni incolti e non produttivi, nonostante la crescente domanda di cibo", rimarca Confagricoltura.

Enrico Allasia, presidente di Confagricoltura Piemonte e imprenditore agricolo cuneese, ha sottolineato la capacità di adattamento e interpretazione dell'agricoltura piemontese alle sfide emergenti. "L'agricoltura è vista come una leva strategica per la tutela dell'ambiente, con un impegno quotidiano per promuovere la crescita sostenibile della produttività agricola, l'adattamento ai cambiamenti climatici e la riduzione delle emissioni di gas serra attraverso investimenti in tecnologie innovative".

Recentemente, è stato raggiunto un accordo tra il Parlamento europeo e il Consiglio sul primo quadro volontario per la certificazione di assorbimenti di carbonio a livello dell'UE. Tuttavia, Confagricoltura Piemonte ha evidenziato che il settore della zootecnia è stato escluso da questo meccanismo di certificazione sulla riduzione delle emissioni di metano, non adottando pratiche che potrebbero ridurre gli impatti complessivi sull'ambiente, andando a discapito delle aziende agricole.

La Federazione promuove da anni un approccio alla terra orientato verso il futuro, rispondendo alle esigenze di mercato e alle richieste di una Politica Comunitaria che dovrebbe essere più in sintonia con la realtà. La riforma, derivata dal Green Deal comunitario e dalla strategia "Farm2Fork", è stata criticata come insostenibile per le imprese, riducendo gli incentivi e aumentando gli impegni e i costi.

Allasia ha definito questa situazione come un'equazione di sostenibilità economica, sociale ed ambientale impossibile da risolvere, mettendo in luce la necessità di una revisione delle politiche per garantire la prosperità e la sostenibilità del settore agricolo piemontese.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium