/ Solidarietà

Solidarietà | 03 aprile 2024, 09:15

Il GSH Pegaso compie 35 anni e festeggia con Claudio Marchisio

Il Panathlon dedicherà una conviviale alla ricorrenza. Il 4 aprile sarà il "Pegaso Day"

Una foto di gruppo del Pegaso

Una foto di gruppo del Pegaso

Per celebrare i 35 anni di attività del Gruppo Sportivo Handicappati (G.S.H.) Pegaso, il Panathlon Club Asti ha deciso di dedicare la Conviviale mensile a Giorgio De Alexandris, che è stato presidente del club nel biennio 1996/1997 e che è stato nominato Cavaliere della Repubblica nel 2002 dal Presidente Azeglio Ciampi. 

L’evento, intitolato “Un ‘principino’ per il ‘trentacinquennale’ del G.S.H. Pegaso”, si terrà giovedì 4 aprile e avrà come ospite d’onore l’ex centrocampista della Juventus e della Nazionale italiana, Claudio Marchisio.

La giornata, denominata “Pegaso Day”, inizierà alle 17:30 al “PalaGerbi”, con il patrocinio del Comune di Asti e in collaborazione con la Società Basket Asti (S.B.A.). Saranno presentate due esibizioni di calcio a 5 e basket “integrati”, oltre a dimostrazioni di Ball Handling e Tiro a canestro. In serata, alla “Fertè”, si svolgerà la Conviviale, durante la quale si sfoglierà l’Albo dei ricordi con immagini e testimonianze di quanti sono stati compagni di viaggio di ragazzi e volontari in tutti questi anni.

Durante la giornata, verrà presentato ufficialmente il nuovo pulmino acquistato dal G.S.H. Pegaso grazie alla generosa donazione voluta dalla compianta Luigina Robiolo. Il veicolo, un Trafic a 9 posti a passo lungo attrezzato di pedana, è stato fornito dalla concessionaria “Errebi” Mobility. Sulle fiancate del pulmino compaiono i loghi del Panathlon astigiano, della “StraAsti”, dell’Associazione Nazionale Alpini di Asti e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.

La storia del G.S.H. Pegaso

 Dall’Aprile 1989 opera ad Asti il G.S.H. Pegaso, Associazione Sportiva O.D.V. impegnata a promuovere e fare praticare lo sport a ragazzi disabili. Una "mission" attraverso lo sport, inteso come veicolo d'inclusione dei più deboli.

 Della grande famiglia “Pegaso”, attualmente composta da 150 so-ci, fanno parte atleti di tutte le età e disabilità, volontari, tecnici genitori che sono l’anello fondamentale di questa “catena virtuosa”. Nel segno di un logo (aggiornato a fine 2022) che ne esprimeva, sin dalla fondazione, la mission: un mitologico cavallo alato, nato dall’acqua e dispensatore di vita, con l’ala stesa a difesa dei più deboli. La prima “pietra” della costituenda Associazione data 3 Marzo 1989 con la riunione che, nella sede di Via Carducci, 81 ad Asti, definiva lo Statuto Sociale e la composizione del Consiglilo Direttivo. Tra i 16 soci presenti, a Presidente veniva eletto il “panathleta” Giorgio De Alexandris, affiancato da Tommaso Principe (Vice) e dai Consiglieri Liliana Maschio, Salvatore Paonessa, Francesco Bruscato, Piero Trova, Fabrizio Bittner e Giovanni Principe.

 Il 14 Aprile dello stesso anno fu “vergato” dal Notaio Piero Bagnasco l’Atto costitutivo. 

Hanno raccolto il “testimone” da Giorgio De Alexandris (scomparso nel Dicembre 2004) Fausto Trinchero (2005/2012), Giuseppe Gerbo (2013/2016), Ilaria Castino (2017/2019) e dal Gennaio 2020 Beppe Giannini. Con un Consiglio Direttivo attualmente composto da composto da Enrica Villata (Vice), Silvia Binello, Salvatore Di Muro, Paolo Artusio Icardi, Giovanni Nicchi, Mauro Rainero, Silvano Sacchetto e Gianni Vergano. 

Per quanto concerne il Collegio dei Revisori dei conti ne fanno parte Gianmaria Piacenza, Giorgio Asinari e Giuseppe Gherlone, con Romano Contarelli, Orlando Didomenicoantonio e Sergio Rosso nel ruolo di Probiviri.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium