/ Attualità

Attualità | 06 aprile 2024, 12:30

Buon appetito: oggi, 6 aprile, è il Carbonara day!

Ecco la storia del tipico piatto romano, tutte le curiosità e la ricetta perfetta

Buon appetito: oggi, 6 aprile, è il Carbonara day!

Spaghetti, guanciale, tuorlo d’uovo, pecorino, pepe e la carbonara è servita. Il tradizionale piatto della cucina romana è uno dei simboli del nostro patrimonio gastronomico, tanto che l’Unione Italiana Food e International Pasta Organization hanno istituito il Carbonara day da celebrare il 6 aprile di ogni anno.

Terza, dopo la pizza e la lasagna, nella classifica dei piatti tipici italiani più conosciuti al mondo, la carbonara è un’autentica star, ma anche portatrice di alcuni misteri. Sono tante, infatti, le maggiori teorie riguardo la sua nascita. Una sostiene come la carbonara sia una sorta di evoluzione della “cacio e pepe”, in quanto nata grazie ai carbonari appenninici che portavano gli ingredienti principali della ricetta nei propri tascapani.

L’altra teoria è che sia nata per mano di un cuoco sconosciuto il quale, durante la Seconda Guerra Mondiale, utilizzò il kit di sopravvivenza alimentare dei soldati americani (la famosa razione K), formato da tuorli d’uovo in polvere e bacon, per condire la pasta. Una terza opzione, invece, la classificherebbe come ricetta napoletana proveniente dalla Cucina teorico-pratica di Ippolito Cavalcanti, trattato scritto nel lontano 1837.

Che sia vera una di queste o nessuna, poco importa, perché la regola è ferrea e rimane sempre una sola: non sbagliare gli ingredienti! Quindi “no” a pancetta, prosciutto, panna, parmigiano e tantomeno agli albumi d’uovo (anche se alcune ricette ne ammettono uno solo).

Per la ricetta classica, il tipo di pasta favorito sono gli spaghetti, sui quali far scivolare le uova e il pepe. Nessuno si offenderà se userete i rigatoni, dove i buchi ricolmi di deliziosa crema riserveranno forchettate goduriose.

Non resta allora che celebrare questa ricorrenza con un bel piatto di carbonara, seguendo la ricetta perfetta. Mettete 200g di guanciale tagliato a dadini in una padella antiaderente e fate rosolare finché il grasso non si scioglie. Versate in un recipiente 4 tuorli d’uova e un albume, aggiungete 150g di pecorino e una bella macinata di pepe. Salate e sbattete energicamente.

Scolate 500g di spaghetti al dente e saltateli con il guanciale nella padella dove c’è il grasso sciolto. Spostate la pasta e il guanciale in un ampio recipiente, unite la crema realizzata con le uova e il pecorino e mescolate. Impiattate e insaporite con altro pecorino e pepe. Non avete già l’acquolina in bocca? 

Silvia Gullino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium