/ Attualità

Attualità | 23 aprile 2024, 10:55

Maina: non c'è due senza tre. Terzo tentativo di vendita per la Casa di Riposo astigiana

La base d'asta, rispetto al primo bando in autunno si è abbassata sensibilmente

Maina: non c'è due senza tre. Terzo tentativo di vendita per la Casa di Riposo astigiana

Come ampiamente preannunciato, è stato pubblicato il bando per il terzo tentativo di vendita della Casa di Riposo Città di Asti, fallita a dicembre 2022  e ancora senza un acquirente.

L'immobile, di circa 19 mila metri quadri, è secondo in Italia solo al Pio Albergo Trivulzio di Milano: vani sono stati i tentativi di salvare l'ex Ipab e così lo scorso autunno i liquidatori fallimentari Roberto Frassinelli, Alberto Abbate e Luca Geninatti Satè avevano messo a bando l'immobile per la cifra di nove milioni e 300 mila euro. Questo il primo tentativo di vendita, lo scorso autunno. 

A cui era seguito un secondo, nel mese di febbraio, che prevedeva una base d'asta di 7 milioni e 400 mila euro. Prezzo ulteriormente abbassato per questo terzo bando, dove si andrà a circa 6 milioni di euro. Uno sconto di quasi il 40% rispetto alla cifra iniziale.

Sarà l'ultimo tentativo di vendere il complesso nella sua interezza perché - dovesse andare deserto anche questo - si aprirebbe la strada della lottizzazione della struttura.

Rimane anche ferma la clausola della riassunzione dei dipendenti esodati: dei circa 132 originari, una ventina non hanno trovato ancora una collocazione, soprattutto a causa di esenzioni che non permettono di fare determinati tipi di lavori. Attualmente sono in mobilità, grazie ai fondi garantiti dalla Regione tramite Finpiemonte che coprono circa il 20% dello stipendio. Recentemente, il vicepresidente della Regione Fabio Carosso ha ricordato come questa situazione però non può durare per sempre, auspicando una prossima soluzione per la vicenda.

Alessandro Franco

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium