/ Sport

Sport | 13 settembre 2019, 13:46

Terminato il 32° Torneo di Asti - 3° Memorial "Graziella Ferraris"

La serata finale si è svolta giovedì 12 con la vittoria della formazione "Berretti" dell'Alessandria

Alessandria festeggia in campo

Alessandria festeggia in campo

Giovedì 12 Settembre il “Censin Bosia” ha ospitato la serata finale del 32° Torneo di Asti - 3° Mem. “Graziella Ferraris”, Torneo nazionale di calcio “Under 18”, “Berretti” e “Juniores” promosso dal Canelli S.D.S. ed organizzato in collaborazione con Albatros Comunicazione.

Con il patrocinio di C.O.N.I. Reg.le, Comune, Provincia e Panathlon Club Asti, sotto l’egida della F.I.G.C./L.N.D., la manifestazione ha proposto quest’anno al via - a partire dallo scorso 3 Settembre - 9 formazioni a contendersi il Trofeo “Tapporosso - Centrale del Latte di Torino”, main sponsor per il 25° anno consecutivo dell’evento principe del calcio giovanile astigiano.

A distanza di cinque anni dal precedente successo, ad iscrivere per la seconda volta il proprio nome sull’Albo d’oro del “Ferraris” è stata la formazione “Berretti” dell’Alessandria che nella sfida decisiva (diretta dal braidese Alberto Munfaletto, coadiuvato dai “torinesi” Anthony Cusumano e Umberto Galasso ) ha battuto ai rigori (5-4) i coetanei “Under 18” del Torino dopo l’1-1 dei tempi regolamentari.

Una partita equilibrata che ha visto per primi in vantaggio i “grigi”, in goal di testa con Nani nel primo tempo. Nella ripresa il pareggio “granata” messo a segno da Tordini con un gran diagonale. Si andava ad oltranza ai calci di rigore che finivano per premiare i “grigi” di mister Fabio Rebuffi. La serata era stata aperta dall’allenamento congiunto tra la formazione “Primavera” della Juventus (guidata dall’ex “galletto” 1998/2000 Alessandro Spugna) ed il Canelli S.D.S. (in “panca” Maurizio Ferrarese) prossimo ad affrontare il Campionato di serie “C”). Finito 5-0 per le “bianconere” in goal con Berti (2), Arcangeli (2) e Di Stefano. Protagoniste in campo tutte premiate con una Borsa frigo di prodotti della Centrale del Latte di Torino.

Numerose le autorità intervenute all’epilogo. Tra gli altri il Presidente della Provincia Paolo Lanfranco, il sindaco di Asti Maurizio Rasero con l’Assessore Mario Bovino, il Delegato del C.O.N.I. Point astigiano Lavinia Saracco e del Comitato F.I.G.C. di Asti Walter Vercelli, con Giuseppe Pera, Loredana Mirate e Piero Sodano. Ed ancora il V. Presidente del Panathlon Club Asti Mauro Gandolfo con il tesoriere Giorgio Salla, il Consigliere dell’Area 3 del P.I. Alessandra Visioli, i Presidenti del Canelli S.D.S. Bruno Scavino, dell’Asti Ignazio Colonna e del Torino Club Asti Beppe Mercuri ed il tecnico della Juventus Women Matteo Scarpa primo collaboratore di Rita Guarino.

Subito dopo il triplice fischio finale, è avvenuta la consegna dei riconoscimenti al miglior portiere del torneo (Christian Marietta dell’Alessandria), difensore (Michele Foschi del Torino), centrocampista (Thomas Fimognari del Torino) e attaccante (Daniele Favale del Torino); mentre Alessandro Provera del Casale si è aggiudicato la classifica marcatori grazie alle 5 reti complessivamente realizzate. Il riconoscimento di miglior giocatore 2019, assegnato dal C.O.N.I. Reg. le in memoria del compianto Piermario Morosini, lo ha meritato l’alessandrino Alessandro Macchioni.

Attestati e confezioni vini “Vinchio/Vaglio” per i due tecnici finalisti, Fabio Rebuffi dell’Alessandria e Massimiliano Capriolo, e per i responsabili dei rispettivi settori giovanili Nereo Omero e A.Fabbrini.

Alla Croce Rossa di Asti, che ha curato il servizio di assistenza medica, è stato devoluto un contributo di 250,00 €.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium