/ Eventi

Eventi | 09 ottobre 2019, 18:35

Il 20 ottobre debutta "Sunday Night Live", un palcoscenico per musica e arte

L'iniziativa è il frutto della sinergia tra IEM Music Institute e il Fuoriluogo di Asti. In programma sfide tra musicisti e jam session

Il 20 ottobre debutta "Sunday Night Live", un palcoscenico per musica e arte

Un format pensato per tutti quei musicisti e artisti che intendono esibirsi o mostrare il proprio talento sul palcoscenico, una possibilità per incontrarsi, un’occasione per sperimentare.

Questo è Sunday Night Live, rassegna organizzata dall’accademia musicale IEM Music Institute, in collaborazione con FuoriLuogo. L’idea nasce dalla volontà di dedicare un calendario di incontri alla musica e alle contaminazioni artistiche.

Domenica 20 ottobre il primo appuntamento, alle 21, presso il FuoriLuogo di Asti (via Govone 15). La serata inizia con questa sfida: sei sessioni da un massimo di quindici minuti ciascuna, dove tutti gli artisti o performer che intendono cimentarsi con il palcoscenico dovranno condensare un’esibizione efficace. Nessuna limitazione di età o genere artistico, ma apertura totale alla sperimentazione.

Per partecipare è sufficiente segnalare la propria candidatura con una mail a info@iemusica.ithttp://info@iemusica.it/, indicando quale tipo di esibizione si desidera proporre. A seguire spazio ai docenti IEM, per un’esibizione che anticipa la seconda fase della Sunday Night Live: una jam-session aperta anche a musicisti e cantanti esterni all’accademia.

I brani in programma sono sette: uno standard blues, Superstition (Steve Wonder), Get Lucky (Daft Punk), Crossroad (Cream), Purple Rain (Prince), Another Brick in the Wall (Pink Floyd) e Come Together (The Beatles). Anche in questo caso i candidati possono proporsi mandando una mail a http://info@iemusica.it/info@iemusica.it e indicando quale brano intendono suonare, lo strumento e un recapito.

"Il nostro metodo di insegnamento cerca di incoraggiare gli allievi a cimentarsi con esibizioni e concerti –spiega Stefano Corona, fondatore dello IEM – Vogliamo stimolarli a mettersi in gioco dando loro alcune occasioni per poterlo fare. Sunday Night Live è un modo per diffondere questo messaggio, una rassegna che coinvolgerà certamente i nostri allievi come parte attiva, ma che aprirà a chiunque voglia condividere la propria arte con il pubblico".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium