/ Cronaca

Cronaca | 18 novembre 2019, 19:58

Ex comandante dei vigili urbani di Villanova condannato per truffa aggravata a 18 mesi di reclusione

Era stato accusato di farsi timbrare il cartellino da uno dei suoi agenti per presentarsi più tardi al lavoro

Ex comandante dei vigili urbani di Villanova condannato per truffa aggravata a 18 mesi di reclusione

È stato condannato in primo grado a 18 mesi di reclusione per truffa aggravata l'ex comandante dei vigili urbani di Villanova d'Asti, Vito Parisi. Era stato accusato di farsi timbrare il cartellino da uno dei suoi agenti per presentarsi più tardi al lavoro. La sentenza di oggi, 18 novembre, è del giudice Roberto Amerio

"Attendiamo la lettura delle motivazioni che saranno depositate tra novanta giorni e ricorreremo in Appello", dice il legale della difesa, Alessandro Di Mauro.

"Si è trattato del giusto epilogo di una vicenda che non poteva non portare a questo risultato", afferma il legale di parte civile del Comune di Villanova d'Asti, Roberto Caranzano. L'imputato è stato condannato anche al pagamento dei danni, quantificati in dieci mila euro e al pagamento di 300 euro di multa e delle spese legali.

Il pm Davide Greco aveva chiesto due anni e otto mesi di reclusione.
Oggi ci sono state le repliche alle discussioni delle parti. Si è tornati a parlare dei vincoli di orari e dell'elasticità prevista. Un orario giudicato illegittimo dall'imputato, la cui difesa ha definito "strumentale" l'intervento della parte civile, rappresentata dall'avvocato Caranzano negli interessi del Comune di Villanova. Eppure pare che tutti sapessero in municipio e che tutto venisse fatto alla luce del sole.

Secondo il pubblico ministero il danno per il Comune non era da quantificare solo in euro, ma anche per la mancanza del servizio reso. "Spiace essere finito in tribunale - ha affermato il sindaco di Villanova Cristina Giordano che non si è perso un'udienza - ma l'amministrazione è stata danneggiata sia nell'immagine, sia nel servizio reso".

Questa mattina in aula Parisi era assente. Da due anni a Villanova c'è un nuovo comandante della polizia municipale, che coordina due agenti. "Non abbiamo mai litigato - aggiunge Giordano - e non si è mai venuto a creare alcun problema". Tra Parisi e il primo cittadino, infatti, non solo non correva buon sangue, ma c'erano sempre stati problemi e screzi. 

M.M.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium