/ Attualità

Attualità | 30 marzo 2019, 12:00

Earth Hour: luci spente anche a Villa Paolina per salvare il pianeta

Earth Our è un inno collettivo per cercare di salvare la nostra casa, la Terra, dalla distruzione

Earth Hour: luci spente anche a Villa Paolina per salvare il pianeta

Fermare la perdita della biodiversità e dimezzare le emissioni inquinanti a livello globale entro il 2030. È questo l'obiettivo della manifestazione simbolica, di natura globale, che avrà luogo questa sera e toccherà anche Asti. Nello specifico, sarà l'Oasi WWF Villa Paolina la protagonista di questa importante iniziativa. 

A Villa Paolina si spegneranno le luci per tutta la serata, al fine di apprezzare la bellezza della natura, che si rischia di perdere se l'uomo continuerà con la sua noncuranza. 

Il programma dell'Oasi prevede una passeggiata nei boschi al calar del sole, alle 19, cui seguirà una cena a lume di candela, dalle 20.30. La serata si concluderà con l'osservazione degli astri insieme al gruppo degli Astrofili Astigiani, dalle 22. 

Un'iniziativa annuale, che dovrebbe diventare giornaliera

"Si tratta di un'iniziativa per sensibilizzare a livello planetario. Attraverso gesti simbolici, come ad esempio lo spegnimento delle luci, vogliamo far capire l'importanza del risparmiare energia per ridurre l'effetto serra. L'evento è annuale, ma vorremmo che si facesse ogni giorni, 365 giorni all'anno", dichiara Giorgio Baldizzone, presidente WWF Asti. 

Earth Hour: obiettivi ambiziosi...

Sono diversi gli obiettivi di questa iniziativa: 

  • ridurre le emissioni di gas serra almeno del 40% a livello globale 
  • proteggere e ripristinare almeno il 30% della superficie terrestre e marina
  • eliminare il commercio illegale di specie selvatiche 
  • fermare la deforestazione e il degrado delle foreste 
  • mantenere la portata dei fiumi 
  • raddoppiare il numero di attività di pesca gestite in maniera sostenibile
  • dimezzare l'impatto del sistema alimentare 

Tutti possiamo fare qualcosa. Bastano piccoli gesti, per cercare di arginare un problema destinato ad avere conseguenze davvero inesorabili. 

 

 

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium