/ Attualità

Attualità | 14 settembre 2019, 16:49

Asti: sabato 21 settembre si rinnoverà l’appuntamento con “Puliamo il Mondo”

La città aderisce fino dal 2004 a quello che è il più grande appuntamento mondiale di volontariato ambientale

Asti: sabato 21 settembre si rinnoverà l’appuntamento con “Puliamo il Mondo”

Sabato prossimo, 21 settembre, si svolgerà ad Asti la nuova edizione di “Puliamo il Mondo”, il più grande appuntamento mondiale di volontariato ambientale, giunto alla sedicesima edizione, divenuto un appuntamento immancabile per la città di Asti, dove si svolge ininterrottamente dal 2004.

Quest’anno l’iniziativa – presentata questa mattina in Municipio insieme alla “Giornata senz’auto” di domenica 22 (CLICCA QUI per leggere il nostro articolo di approfondimento), completamento di un fine settimana all’insegna del rispetto per l’ambiente – l’iniziativa riguarderà in particolare alcune zone periferiche: verranno interessate strada Sottoripa e via Bigliani e si tornerà, ad appena sei mesi dai lavori di pulizia effettuati in primavera nell’ambito di “Puliamo Insieme”, in strada Pontesuero Zona ex IBMEI, allo scopo di verificare, a soli sei mesi dal precedente intervento, la situazione.

Aderiranno altresì all’iniziativa l’Associazione Volontari di Protezione Civile “Città di Asti”, che si occuperà come sempre di un intervento presso un sito significativo e che presenta maggiori difficoltà operative (nello specifico zona Caniglie sotto il ponte della tangenziale), e il WWF con gli operatori dell’oasi di Villa Paolina. Adesioni che, ad una settimana dall’iniziativa, hanno già portato a sfiorare il numero massimo di partecipanti, fissato per motivi assicurativi in 50 persone.

Contestualmente, un gruppo di residenti delle frazioni di Montegrosso Cinaglio, Casabianca e Valleandona – che hanno dato vita al gruppo “Puliamo le Frazioni”, finalizzato a mantenere puliti e tutelati i boschi e la riserva di Valleandona e Valle Botto – si occuperà della situazione degli abbandoni nella zona. Sarà altresì presente il Circolo Legambiente di Asti, mentre il Parco Paleontologico dell’Astigiano ha offerto un appoggio organizzativo con proprio personale e mezzi, oltre a garantire la vigilanza.

Le operazioni di pulizia avranno inizio intorno alle 9, con il coordinamento dei volontari e l’assegnazione delle zone ai gruppi di pulizia, e termineranno alle 12 con la riunione finale e il momento dei ringraziamenti da parte dell’Amministrazione comunale. Da segnalare altresì che la novità di questa edizione sarà che, in abbinamento con la campagna per la riduzione degli imballaggi e monouso in plastica dell’assessorato all’Ambiente, verrà chiesto ai volontari di raccogliere separatamente solo bottiglie e bottigliette in plastica, che verranno successivamente quantificate.

“Puliamo il mondo – ha commentato l’assessore all’Ambiente Renato Berzano – è un’iniziativa ampia, che vuol coinvolgere i cittadini su tematiche ambientali rilevanti, inducendo a pensare quanto ciascuno di noi può fare. Purtroppo, troppo spesso abbiamo assistito a varie espressioni di scarsa attenzione ed amore per la città. Per cui l’intento è cercare di coinvolgere associazioni e altri soggetti della comunità civile per sensibilizzare sui temi ambientali”.

“Naturalmente – ha puntualizzato Rita Vavalle, funzionaria del Settore Ambiente che dal 2004 si occupa dell’iniziativa – non pensiamo di risolvere i problemi con queste iniziative, finalizzate invece a sensibilizzare. Lo sottolineo perché, negli anni, mi sono accorta che spesso e volentieri si confondono le iniziative di sensibilizzazione con quella che è la soluzione del problema”. “Credo poi sia interessante sottolineare – ha aggiunto – il crescente interesse da parte dei cittadini, soprattutto quelli più giovani”.

Gabriele Massaro

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium