/ Al Direttore

Al Direttore | 02 aprile 2020, 20:31

La Croce Rossa di Asti ringrazia per la grande solidarietà ricevuta

"Il nostro più sentito grazie a tutte le persone, a tutte le aziende che, indipendente dal contributo economico, hanno voluto, in modo concreto e tangibile, esprime la loro vicinanza"

La Croce Rossa di Asti ringrazia per la grande solidarietà ricevuta

Riceviamo e pubblichiamo una nota della Croce Rossa di Asti

Sono trascorse ormai diverse settimane da quando tutti abbiamo visto mutare le nostre abitudini e stili di vita consolidata.

Giocoforza ci siamo resi conto che si trattava di un evento di dimensioni che andavano ben al di là di confini geografici nazionali e che nella memoria umana dovevamo ritornare indietro di un secolo, per trovarne un'altro similare.

Ad un'emergenza eccezionale come questa, non si poteva rispondere se non con altrettanta forza eccezionale.

E proprio in considerazione di questo fattore contingente, anche attraverso il vostro Giornale, avevamo evidenziato che, oltre alle attività consuetudinarie svolte dalla nostra Associazione, si sarebbe reso necessario affiancarne altre, di carattere correlato all'emergenza Coronavirus, invitando quanti volessero sostenerci a farlo con una loro libera offerta di somma in denaro.

Il nostro invito è stato compreso ed accolto.

Grazie!

Il nostro più sentito grazie va a tutte le persone, di ogni età, italiane e non, a tutte le aziende, che, indipendente dal contributo economico, hanno voluto, in modo concreto e tangibile, esprime la loro vicinanza alla nostra Associazione, permettendoci, di fatto, di acquistare materiali destinati alle necessità emergenziali.

E di conseguenza, attraverso i nostri Volontari, possiamo continuare a fornire una reale risposta di aiuto alle numerose richieste che quotidianamente continuiamo a ricevere.

La storia ricorderà questi giorni raccontando anche cosa è avvenuto nella nostra realtà locale, ma le pagine che narreranno le attività svolte dalla Croce Rossa di Asti, ripoteranno qualcosa che ha potuto essere fatto anche grazie alla vostra grande generosità e solidarietà.

Al direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium