/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 14 maggio 2020, 10:06

Il 17 maggio è la Giornata Internazionale per la lotta all'omofobia, transfobia, lesbofobia e bifobia

L'associazione Asti Pride organizza un evento a partire dalle 18 con lo scrittore Dario Accolla

Dario Accolla con il nostro Gabriele Massaro, durante la presentazione libro dello scorso anno

Dario Accolla con il nostro Gabriele Massaro, durante la presentazione libro dello scorso anno


In questi giorni di quarantena forzata a causa dell’emergenza sanitaria in atto, l’ambiente famigliare può rappresentare una vera e propria prigionia e sofferenza per le persone con differente orientamento sessuale e/o identità di genere.

Ecco perché, quest’anno, la celebrazione della giornata contro l’omofobia diventa, se possibile, ancor più importante.

"Nel nostro Paese
- scrive l'associazione Asti Pride - sono centinaia gli episodi di violenza e bullismo a carattere omofobico, tutto ciò in assenza di una Legge che persegua in modo specifico, dal punto di vista penale, chi fomenta odio e violenza in tal senso".

L'EVENTO

L’Associazione vuol sottolineare l’importanza di questa giornata con un evento social trasmesso sulla pagina Facebook ufficiale (Asti Pride):

Il 17 maggio alle 18, lo scrittore Dario Accolla, in un contributo video dedicato ad Asti Pride, spiegherà come la violenza omofobica e transfobica si sviluppi in modo terribile anche e soprattutto con il linguaggio e le parole che usiamo quotidianamente.

CHI È DARIO ACCOLLA

Dario Accolla, già nostro ospite durante il Pride del 2019, è un insegnante, scrittore e attivista per i diritti delle persone Lgbt+. Co-fondatore del sito di informazione Gaypost.it, ha un blog su Il Fatto Quotidiano on line. Il suo ultimo libro è Non passa lo straniero – Come resistere al discorso sovranista (Villaggio Maori Edizioni, Catania 2019).Tra le altre pubblicazioni troviamo: I gay stanno tutti a sinistra – Omosessualità, politica, società (Aracne, Roma 2012), Mario Mieli trent’anni dopo, con Andrea Contieri (Circolo Mario Mieli, Roma 2013), la raccolta di racconti Da quando Ines è andata a vivere in città (Zona, Arezzo 2014) e Omofobia, bullismo e linguaggio giovanile (Villaggio Maori Edizioni, Catania 2015), Il gender: la stesura definitiva (Villaggio Maori Edizioni, Catania 2017).

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium